Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Le pagelle di Virtus Roma - Verona, Sims MVP, bene Landi e Moore, nei veronesi si salva Amato

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/01-03-2019/pagelle-virtus-roma-verona-sims-bene-landi-moore-veronesi-salva-amato-600.jpg

Social

La Virtus Roma si aggiudica il primo quarto di finale battendo la Scaligera Verona con il punteggio di 77-60.

TEZENIS VERONA

Dieng 4,5
: partita sott’ombra per Ormar Dieng, la guardia/ala di Verona, così come il resto della squadra, disputa una brutta gara in fase difensiva dove viene surclassata in più occasioni degli esterni romani. Male dal punto di vista realizzativo con uno 0% dalla media distanza e solo 6 punti (2 triple) registrati nel corso dei suoi 22 minuti in campo.

Ferguson 5: il ferguson di oggi non è stato certamente il Ferguson che tutti abbiamo ammirato in Coppa Italia nella passata stagione in quel di Jesi con la maglia di Biella. Lo statunitense non riesce mai ad entrare in partita tirando con una bassa percentuale al tiro e faticando in fase difensiva. Nella metà campo offensiva ci si aspettava certamente di più da un giocatore con un potenziale simile

Poletti 5,5: uno dei più utilizzati da coach Dalmonte, in attacco sotto la plance soffre la fisicità dei romani cercando spesso conclusioni forzate che non vanno quasi mai a buon fine. In fase difensiva male la serata di Poletti che viene surclassato dai lunghi avversari. Certamente uno dei pochi che questa sera ha provato a dare una scossa alla Tezenis Verona.

Amato 6: non entra benissimo in gara, nel primo quarto fatica in regia soffrendo la forte pressione difensiva della Virtus. Nella ripresa cerca di dare una scossa a Verona trovando 7 punti consecutivi che sembrano dare una minima speranza alla propria squadra (speranze che terminano poco dopo con il break romano).

Candussi 5
: prova incolore per Francesco Candussi. Tira con basse percentuali al tiro dalla media distanza (2/10) e, come del resto della squadra, fatica a contenere i ragazzi di coach Bucchi. In attacco, nonostante risulti il terzo miglior marcatore della squadra, da un apporto decisamente limitato.

Oboe SV
: non entrato

Cacciatori Mirco SV
: non entrato

Udom Mattia SV
: non entrato

Quarisa 4,5: 16 minuti di poca sostanza per Andrea Quarisa che realizza solo 2 punti supper tirando solo 2 volte in 16 minuti. Partita decisamente sottotono anche sotto il punto difensivo.

Severini 5
: parte male nel primo tempo Giovanni Severini che realizza 0 punti in 14 minuti tirando poco e niente. Male anche l’apporto dalla lunga distanza del giocatore originario di Macerata. Nel secondo tempo è uno degli uomini più attivi in fase offensiva della Tezenis Verona con ben 8 punti, non basta per prendersi la sufficienza né tantomeno per ridare speranze ai veronesi.

Ikangi 4,5
: pomeriggio storto per Ikangi in quel di P.to S.Giorgio. Il giocatore di Verona disputa una brutta gara in entrambe i lati nel campo. Malissimo l’apporto offensivo con soli 5 punti in 25 minuti di gioco. In difesa viene decisamente annullato dai giocatori della Virtus.

VIRTUS ROMA

Alibegovic 7
: partita più che sufficiente per Amar Alibegovic. Fondamentale il suo apporto dalla panchina. In difesa è un osso duro difficile da superare. Apporto decisamente più che positivo anche sotto canestro con ben 10 rimbalzi catturati. In attacco tira con buonissime percentuali dalla media distanza realizzando 8 punti.

Lucarelli 6
: poco da dire sulla sua prestazione, disputa solo 6 minuti trovando 2 punti. Apporto sufficiente per Edoardo Lucarelli in quei pochi minuti in cui è stato chiamato in causa.

Moore 7
: non sarà certamente la sua migliore partita, ma non c’è stato certamente bisogno di ammirare il miglior Moore della stagione per portare a casa questo quarto di finale. Disputa una partita di sostanza con buone percentuali al tiro (¾ da 2, 2/4 da 3) con coach Bucchi che lo fa riposare più di quanto avviene in campionato.

Saccaggi 7: uno dei migliori in campo della Virtus Roma. 19 minuti in campo per Andrea Saccaggi che mette a referto 10 punti con un perfetto 2 su 2 dalla lunga distanza. Prestazione ottima per il ragazzo di Massa che non solo in attacco ma anche nella metà campo difensiva.

Sandri SV: non entrato

Baldasso 7
: lo scout dice 0 punti. Ma non lasciamoci ingannare dai numeri in fase realizzativa di Tommaso Baldasso. Il torinese disputa una grandiosa partita dettando i ritmi della gara e facendo riposa a lungo Nic Moore. Senza dubbio non la sua migliore partita dal punto di vista realizzativo, ma decisamente un’ottima gara anche in fase difensiva dove non fa respirare il play veronese.

Landi 7
: gara di sostanza per Landi che infila 11 punti con un buon 3 su 5 da 2 ed un ½ dai 6 e 75. Il suo apporto offensivo non è indifferente andando in doppia cifra. Vicino alla doppia doppia grazie ai 7 rimbalzi catturati nel corso della gara.

Prandin 6,5: Anche per Roberto Prandin gara più che sufficiente grazie ai 7 punti realizzati in 21 minuti. La guardia romana disputa una buona partita anche in fase difensiva dove contiene benissimo gli esterni di verona.

Sims 8
: senza dubbio l’MVP della gara. Henry Sims è il miglior marcatore del match con 21 punti e 10 rimbalzi. Doppia doppia che conferma quanto dominante sia stata la gara del giocatore della Virtus Roma. Sotto la plance a tratti inarrestabile e con una fase difensiva quasi impeccabile.

Santiangeli 6
: solo 3 punti in 26 minuti di gara per Marco Santiangeli. Il giocatore della Virtus si fa trovare pronto quando chiamato in causa con una gara sufficiente. Non la sua migliore prestazione offensiva ma come sempre il suo apporto è importante per tutta la squadra.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: