Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Coppa Italia LNP Old Wild West: il resoconto completo della prima giornata

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/02-03-2019/coppa-italia-wild-west-resoconto-completo-prima-giornata-600.jpg

Social

Lavoropiù Bologna-Virtus Roma, De’ Longhi Treviso-Bergamo Basket 2014. Le semifinali di Coppa Italia LNP Old Wild West di Serie A2 vedranno sfidarsi due squadre del girone Est e due del girone Ovest dopo una prima giornata dove, ad onor del vero, le emozioni non sono certo state vibranti. Nettissime le affermazioni di Roma, Treviso e Bologna, che si sono sbarazzate senza troppi patemi rispettivamente di Verona, Latina e Biella, mentre l’unica eccezione è arrivata dall’atteso match della prima serata, nel quale alla XL EXTRALIGHT® Montegranaro non è riuscita una clamorosa rimonta contro Bergamo, vera sorpresa di questa finali a otto.

Tra le prestazioni individuali, spicca sicuramente la prestazione della star della De’ Longhi David Logan: 26 punti in 26’ e la chiara sensazione di avere sempre tutta la situazione sotto controllo. Esordio di ben altra natura invece per Carlos Delfino in maglia Lavoropiù Bologna: un ritorno tutt’altro che appariscente per l’argentino, che ha chiuso con 5 punti e 1/9 dal campo, ma la Fortitudo non ha avuto problemi di sorta a sbaragliare la Edilnol. Verona, invece, non ha potuto schierare il neo acquisto Sasha Vujacic e, con Henderson out, non è praticamente mai stata in partita contro Roma.

Peccato soltanto che il grande pubblico di ieri sera al PalaSavelli non abbia potuto completare la festa esultando per un successo montegranarese. Bergamo ha dettato legge, tenendo botta al tentativo di rimonta gialloblu. Ma non c’è tempo di fermarsi: la corsa verso la coppa è appena iniziata.

Palasport gremito dall’inizio alla fine e tensione a mille in tutte le gare, invece, a Porto Sant’Elpidio per i quarti di finale di Coppa Italia LNP Old Wild West di Serie B. Le squadre dei due gironi Nord hanno fatto la voce grossa, beffando quelle dei raggruppamenti del Centro-Sud Italia in maniera anche sorprendente.

Il grande colpaccio di giornata lo ha firmato la All Foods Firenze, capace di infliggere alla Allianz Pazienza San Severo la prima sconfitta stagionale e ammutolendo i 400 saliti dalla Puglia per spingere i propri beniamini. Grandi meriti alla Fiorentina, capace di recuperare da -10 negli ultimi 12’: oggi pomeriggio al PalaSavelli ad attendere c’è la Paffoni Omegna, che tiene in vita le chance di bissare il successo di 12 mesi fa dopo la vittoria sulla Unibasket Amatori Pescara. Successo in volata per i piemontesi, che sigillano la vittoria dalla lunetta.

A precedere il derby del girone A, nel primo pomeriggio di oggi, ci sarà però quello tutto romagnolo tra Rekico Faenza e Tigers Cesena. Colpaccio quello della Raggisolaris, che manda di traverso il ritorno ad alti livelli della Decò Caserta, maturato con un grandissimo secondo tempo. I cesenati, invece, devono sudare le proverbiali sette camicie contro la Virtus Arechi Salerno, che senza Max Sanna manca nel finale il guizzo vincente. Ora si saluta Porto Sant’Elpidio: dalle semifinali tutti al PalaSavelli.

Ufficio Stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: