Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Pallacanestro Perugia, playoff sempre più lontani per i biancorossi sconfitti ad Assisi

La Pallacanestro Perugia perde lo scontro diretto con Assisi per 77 a 68 e vede allontanarsi la possibilità di giocarsi i play-off. In una partita maschia che ha visto le due squadre giocare ad elastico e in cui gli arbitri hanno voluto giocare un ruolo importante, Perugia perde per le troppe assenze e gli errori dell’ultimo quarto! Parte male la squadra biancorossa che nel primo quarto subisce la veemenza atletica di Taddeucci e spara a salve in attacco: 21 a 4 dopo 7 minuti la dicono lunga sul momento di Monti e compagni che per nulla supportati da una difesa ancora sulle ginocchia per gli sforzi del recupero di giovedì contro la UISP, vede anche un attacco sterile dove la palla raramente si avvicina al canestro!

Il secondo quarto parte con un brutto infortunio tra le fila ospiti: Focaia a rimbalzo cade a terra e colpisce con forza il pavimento, procurandosi una frattura (poi rivelatasi, fortunatamente, meno grave del previsto) al gomito destro. La gara si ferma per una ventina di minuti in attesa dell’ambulanza e poi riparte sulla falsariga del primo quarto, in cui il solo Sabini riesce a contenere gli avversari, mantenendo di fatto il distacco. La prima parte della partita si chiude con Assisi avanti di 12 (42 a 30) e con i biancorossi che risentono molto delle poche rotazioni e dell’assenza del loro capitano Tonzani!

Nella pausa tra il primo ed il secondo tempo coach Meucci striglia i suoi ed al rientro le cose sembrano cambiare! Con un parziale di 31 a 15 a proprio favore Tondini (15 i suoi punti in questo quarto) e compagni rimettono le cose a posto e superano gli avversari. +4 dopo 30 minuti e partita tutta da giocare! L’ultimo quarto diventa quindi determinante ed entrambe le squadre mettono in campo quello che possono. In una partita sicuramente “maschia” ma sempre giocata nel rispetto degli avversari si ergono, a questo punto, protagonisti gli arbitri che fischiano falli a ripetizione (5 in totale i giocatori usciti per 5 falli) e chiudono i giochi con una serie di 3 tecnici dati ai biancorossi nel volgere di un minuto, quando a 2 minuti dalla fine Assisi era avanti di un punto, per semplici esclamazioni, mai andate oltre il consentito!

La precisione ai liberi di Caputo ed una bomba di Taddeucci chiudono di fatto i giochi rendendo impossibile si perugini il recupero. A poco più di un minuto dalla fine ci si mette anche l’impianto di illuminazione che salta e lascia i giocatori al lume di candela! La partita riparte dopo 20 minuti per giocare gli ultimi 80 secondi. Il risultato non cambia ed Assisi porta a casa due punti importanti ed anche il vantaggio nella differenza canestri negli scontri diretti. Mercoledì nuovo impegno per i biancorossi, impegno che non potranno fallire se non vorranno vedere definitivamente compromessa la possibilità di proseguire il campionato nei play-off! Un forte abbraccio ed un “bocca in lupo’ per una pronta guarigione al nostro Riccardo Focaia, con l’augurio di rivederlo in campo nel finale di stagione!

Basket Assisi – Pallacanestro Perugia 77-68

Assisi
: Mazzotti 10, Papa M. 2, Valli 11, Papa S. 7, Frustichini 2, Quercia, Taddeucci 18, Capezzali 2, Bartocci 3, Millucci 3, Caputo 19. All. Ceccobelli

Perugia
: Tondini 19, Monti 4, Ercoli 2, Focaia, Nicolini, Mattaioli 4, Buttiglia 4, Sabini 16, Ragni 17, Iachettini 2. All. Meucci

Parziali
: 21-11, 21-19, 15-31, 20-7.
Progressivi: 21-11, 42-30, 57-61, 77-68.

Ufficio Stampa Pallacanestro Perugia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: