Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Victoria Fermo sconfitta senza attenuanti nel derby

Derby fermano senza storia, quello andato in scena alla palestra Coni e che ha visto nettamente prevalere il Basket Fermo sulla Marcozzi per 75 a 47. Fin da subito l’aggressività difensiva dei padroni di casa scava un solco quasi incolmabile per tutto il resto della gara. Dopo dieci minuti il punteggio è di 26 a 11 con i ragazzi di Pasquali che sprecano anche facile conclusioni ma piu’ che altro gettano al vento la bellezza di ben nove palloni. L’atteggiamento dei padroni di casa non muta nel secondo quarto ed il gap all’intervallo sul 47 a 24 puo’ considerare la gara bella che archiviata.

Ci si aspetta un rientro in campo con atteggiamento diverso soprattutto da Belleggia e compagni ed invece il trand non cambia assolutamente; continua lo stillicidio di palle perse al quale si aggiungono i tantissimi errori dalla lunetta che non permettono alla Marcozzi minimamente di poter accorciare nel punteggio. Gli ultimi dieci minuti scorrono via senza quasi interruzioni fino alla sirena finale.

Troppa la differenza vista in campo sabato pomeriggio, questo tipo di aggressività da parte dei padroni di casa fa la differenza sostanzialmente, impedendo attacchi puliti ad Antinori e compagni che una volta sotto nel punteggio non riescono minimamente ad avere una reazione; dalla difesa poi nascono anche gli ottimi attacchi che premiano i padroni di casa mettendo la gara nelle condizioni di essere condotta a piacimento. Dopo la buona gara di sabato scorso contro Fabriano, seppur perduta in dirittura di arrivo, oggi ci si aspettava qualcosa di meglio sicuramente, ma onore ai vincitori che non hanno concesso assolutamente niente.

Quello che non fa onore ai vincitori invece e’ il delirante comunicato stampa del loro ufficio stampa, ove si parla di umiliazione della Victoria Fermo. Forse questi personaggi, ancora troppo acerbi per dirigere una società sorta appena tre anni fa dopo svariate vicissitudini ai danni della stessa Victoria, dovrebbero andare a lezione di sportività e di rispetto dei loro avversari anche una volta sonoramente battuti sul campo.

A proposito di campo poi, non bisogna mai dimenticare che il parquet della palestra Coni da tre anni non è piu’ la casa della Victoria Fermo, storica società fermana, che è obbligata in questi anni ad allenarsi e giocare alla palestra Leti, il cui fondo crea costantemente infortuni ai propri atleti. La Marcozzi è attesa il prossimo turno ad un altro impegnativo match contro il Pedaso Basket, gara che si disputera’ alla palestra Leti sabato prossimo alle ore 18,30.

TiEmme Basket Fermo: Bernard 12, Poggi 2, Mezzabotta 2, Amelio 5, Cingolani 8, Luciani (cap.) 3, Malaspina 2, Ceregioli 2, Acquaroli 8, Sabbatini 8, Meconi 8, Santini 15. All.re Marilungo, vice all.re Valentini.

Victoria Basket Fermo
: Mancini 2, Pierantozzi, Centonza 3, Maroni, D’Onofrio 2, Antinori 14, Cinti, Edraoui 3, Pelacani 8, Braithwaite 2, Ricci, Belleggia 13. All.re Pasquali, vice all.re D’Onofrio

Ufficio Stampa Victoria Fermo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: