Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Sutor Montegranaro, coach Brachetti ''Ad Isernia per vincere ed avvicinarci ai playoff''

Messi in cassaforte i due punti contro Osimo, la Sutor Premiata è attesa ora dal difficile appuntamento di domenica sul campo di Isernia: squadra ultima in classifica ma che attraversa un buon periodo di forma ed in cerca dei punti che potrebbero staccarla dalle dirette concorrenti alla salvezza. All’andata vinsero i gialloblu al termine di un match combattuto e deciso soltanto all’ultimo quarto quando le assenze dei molisani si fecero sentire; questa volta coach Barbuto avrà a disposizione l’intero roster e proverà a confermare il bel gioco mostrato nella vittoria di Foligno anche davanti al proprio pubblico. Analizziamo il match insieme al vice coach sutorino Giorgio Brachetti:

Giorgio grazie per aver accettato il nostro invito. Alla Bombonera sono arrivati i 2 punti contro Osimo: sei soddisfatto di quello che hai potuto vedere dalla panchina?
“Grazie a voi. Sono soddisfatto del risultato e della solidità che abbiamo dimostrato: abbiamo imboccato la strada giusta ma guai ad adagiarsi sugli allori”.

Pur soffrendo per almeno un paio di periodi, alla fine la squadra è uscita fuori come un diesel nel momento che conta: la preparazione extra durante la settimana inizia già a dare i suoi frutti…

“L'allenamento paga sempre, non si scappa! In un campionato equilibrato come questo bisogna essere in grado di giocare ad un buon/ottimo livello per tutti e 40 minuti”.

Siamo attesi dal prossimo match contro Isernia domenica in un palas dove quasi tutte le “big” hanno vinto con massimo un paio di possessi di vantaggio. Come si vince contro una squadra così che in casa non concede quasi nulla?
“Campo molto difficile, loro poi giocheranno con il coltello tra i denti…sarà molto dura! La formula per vincere purtroppo non la conosco, credo che bisognerà preparare bene la partita e mettere attenzione sui dettagli non lasciando nulla al caso”.

Vietato abbassare la guardia quindi. Abbiamo tutte le carte in regola per fare bene, ma spesso con le squadre che ci sono dietro in classifica abbiamo faticato più del dovuto. Cosa deve scattare nella mente dei giocatori domenica?
“Domenica noi dovremo provare a prenderci 2 punti per accedere prima possibile ai playoff. Direi che come motivazione non è male”.

Una bella stagione da culminare assolutamente con la partecipazione ai playoff…
“Esatto. Ci sono ormai pochi posti nella griglia delle migliori e tante pretendenti in lizza. Faremo il possibile per piazzarci nelle posizioni che contano”.

Grazie per il tempo che ci hai dedicato Giorgio. Ci vediamo ad Isernia…FORZA SUTOR!

“Grazie a voi per le domande è sempre un piacere. Forza Sutor!”.

Ufficio Stampa S.S. Sutor Basket Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: