Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Basket Maceratese atteso dall'importante trasferta sul campo di San Severino

Quart'ultima giornata della stagione regolare per il campionato di serie D che vedrà l’ABM impegnata sabato sul campo dell’Amatori Basket San Severino alla ricerca di due punti fondamentali per la prima o seconda piazza in classifica visto che venerdì ci sarà lo scontro al vertice tra Fochi ed 88ers che indirizzerà le ambizioni maceratesi; fermo restando che i biancorossi devono vincere tutte le restanti partite una vittoria civitanovese aprirebbe la strada al primo posto mentre al contrario i ragazzi di coach Palmioli non potrebbero andare oltre il secondo.

La trasferta comunque non si presenta agevole, San Severino viaggia nella zona al limite tra playoff, playout e nono posto che consente di mantenere la posizione in serie D e se anche i risultati nel girone di ritorno non sono stati finora all’altezza di quello di andata, due vittorie in nove gare contro le cinque ottenute contro gli stessi avversari nel girone ascendente, va considerato che nelle ultime due giornate hanno affrontato le due squadre forse più in forma superando il Basket Fermo e restando per oltre trenta minuti in partita a Pedaso. 

Coach Sparapassi ha quest’anno a disposizione l’esperienza e la fisicità ancora dirompente a dispetto degli anni del “totem” Tortolini e la freschezza atletica dei tanti giovani settempedani che frequentano ormai da qualche anno la serie D, con Severini e Massaccesi a fare da trait d’union tra le due generazioni, il mix è stato positivo ed i risultati di questa stagione sono lì a dimostrarlo.

Coach Palmioli ha già dichiarato di temere particolarmente questa trasferta sia per la forza intrinseca dei padroni di casa sia per le motivazioni forti che vengono dalla classifica visto che i due punti sono fondamentali per entrambe; servirà la stessa forza difensiva vista contro Fabriano ma anche un miglior approccio offensivo rispetto a sabato scorso dato che il campo di San Severino è storicamente difficile per gli attacchi tanto che in tutta la stagione solo una squadra è riuscita a superare i settanta punti segnati. Capitan Cannas e suoi compagni dovranno perciò essere pronti ad una battaglia per tutti i quaranta minuti se vorranno uscirne vincitori. Si gioca sabato alle 18:00; arbitreranno i signori Adami e Corradini.

Ufficio Stampa Basket Maceratese

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: