Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Vuelle Pesaro, Presidente Ario Costa ''Restiamo uniti e compatti, così ce la faremo''

"Abbiamo sempre avuto la forza e il coraggio di unirci e compattarci andando avanti e raggiungendo il nostro obiettivo. Siamo consapevoli delle difficoltà che vanno affrontate unendoci, non disgregandoci. Lo staff e la squadra hanno la fiducia della società: noi crediamo che i giocatori che abbiamo a disposizione possono raggiungere l'obiettivo". Il Presidente Ario Costa ha fatto il punto della situazione dopo la sconfitta casalinga di ieri contro l'Acqua San Bernardo Cantù.

"Ci tengo a chiarire alcuni aspetti dopo la conferenza stampa di fine partita legate ad alcune dichiarazioni del nostro coach. La sensazione è pesante, perché una sconfitta fa sempre male e dà fastidio. Era un'occasione per metterci in una condizione di fiducia mentale rispetto a quello che stiamo facendo: purtroppo siamo usciti battuti, ma non possiamo prendere e buttare tutto", ha spiegato.

"Non abbiamo intenzione di tornare sul mercato, poche settimane fa abbiamo preso un giocatore (Lyons, ndr) in comune accordo e ora dobbiamo attendere ancora per poco che entri in forma e spero che possa darci il contributo che ha sempre
dato in tutti i club europei in cui ha giocato. Voglio tranqullizzare tutti - ha proseguito - la società ribadisce la fiducia nei confronti del coach; a fine match abbiamo parlato di cose che dovrebbero aiutare la squadra. Noi faremo il possibile per raggiungere la salvezza".

Ufficio Stampa VL

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: