Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Falconara Basket supera in rimonta la Vigor Matelica

Il Falconara Basket supera in rimonta la Vigor Matelica e conquista due punti d'oro nella corsa alla salvezza diretta. Sesta vittoria stagionale per i bianconeri che agganciano Isernia a quota 12 punti, staccando Perugia che rimane ferma a 10. Primo tempo di chiara marca ospite, con i ragazzi di coach Ruini che, nonostante le assenze di Trastulli e Vidakovic in panchina solo per onor di firma, sembrano tenere in mano le redini dell'incontro. 

La Vigor tocca vantaggi in doppia cifra, ma questo non spaventa i padroni di casa che nel secondo tempo recuperano gradualmente lo svantaggio riportando la partita in equilibrio. Il finale punto a punto premia gli uomini di coach Reggiani, che conquistano una vittoria di capitale importanza per il proprio cammino. Nel Falconara ottima la prova di Gurini, miglior marcatore della serata con 20 punti; mentre nella Vigor in quattro sono andati in doppia cifra, con Boffini su tutti con 17 punti.

Falconara Basket - Vigor Matelica 75-73

Falconara: Curzi 12, Gurini 20, Dania 9, Quondamatteo 7, Oprandi 6, Giorgini 2, Nardini 6, Migliorelli 7, Cesana ne, Burdo ne, Centanni 6, Bertona. All. Reggiani

Matelica: Mbaye 12, Rossi 3, Vissani 8, Boffini 17, Tarolis 13, Trastulli ne, Vidakovic ne, Pelliccioni 9, Selami, Sorci 11, Strappaveccia ne, Magnatti ne. All. Ruini

Parziali: 21-21, 10-22, 18-10, 26-20.
Progressivi: 21-21, 31-43, 49-53, 75-73.
Usciti per 5 falli: Tarolis (Matelica)

Arbitri: Antimiani e Nenci

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: