Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Adriatico Ancona espugna il campo della Dinamis Falconara

L'Adriatico Ancona batte in trasferta la Dinamis Falconara per 53 a 45 ottenendo cosi la decima vittoria stagionale ma soprattutto un importantissimo successo in chiave play-off. Primo quarto con molte difficoltà al tiro per la squadra biancorossa che vede scappare via gli avversari sul +8 ma, grazie all'ottimo supporto dei giocatori della panchina, riesce a riportarsi sotto di un solo punto all'intervallo. Al ritorno in campo l'Adriatico piazza il break decisivo aumentando notevolmente l'intensità difensiva e trovando più facilmente la via per il canestro, riuscendo ad avere 10 punti di vantaggio prima dell'ultimo quarto.

Negli ultimi 10 minuti inizialmente la Dinamis riesce a recuperare interamente lo svantaggio portandosi addirittura in vantaggio di un punto ma poi i ragazzi di coach Antinori riescono a ribaltare nuovamente il risultato fino al 53-45 finale.
Per l'Adriatico il top scorer è ancora una volta Quagliani, 23 punti per lui, e buona prestazione offensiva da parte di Rossi, 12 punti. Per la Dinamis il migliore è Bolognini con 13 punti.

Dinamis Falconara - Adriatico Ancona 45-53

Dinamis: Caimmi 2, Lucchetti 4, Badiali 12, Badioli 1, Bolognini 13, Cerioni 1, Rosi 5, Giuliodori 7. All. Regini

Adriatico: Battagli, Ratti, Carapucci, De Stefano 5, Baldini 2, Quagliani 23, Petrocchi 2, Rossi 12, Mastroianni 4, Casciato 5. All. Antinori

Parziali: 17-9, 10-17, 4-15, 14-12.

Ufficio Stampa Adriatico Ancona

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: