Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Basket Fermo sfiora la rimonta sul campo degli 88ers Civitanova

Bella partita quella disputata venerdì sera al Palarisorgimento di Civitanova Marche tra i padroni di casa, gli 88ers, e la TiEmme Basket Fermo. Il risultato finale premia gli ottantottini che hanno dominato nella prima metà del tempo lasciandosi pericolosamente raggiungere nel finale da una indomita TiEmme, che però non riesce e completare l’impresa fermandosi a quattro lunghezze di distanza dal tempo supplementare.

Una partita a due facce, quindi, divise dai due tempi. Nella prima metà 88ers più determinata consente a Sappa e compagni di imporsi sui fermani lasciando alla pausa lunga una distanza di quattordici lunghezze. Nella seconda parte la riscossa fermana che riesce a recuperare dieci punti, nove dei quali solo nell’ultima frazione. Una costante però accompagna tutti i quaranta minuti: la difficoltà a marcare Filippo Sappa da parte dei fermani, che oggi incrementa il vantaggio in testa alla classifica marcatori della serie D con altri 27 punti.

Un’altra costante, inoltre, è la quantità di tiri liberi concessi ai civitanovesi, ben 30, e la precisione quasi svizzera degli stessi: 86% degli 88ers contro il 66% della TiEmme che ne ha tirati solo 18. Pensate che Sappa dei suoi 27 punti giornalieri, ben 14 ne ha insaccati dalla lunetta. Insomma, se gli arbitri avessero fischiato meno falli sotto canestro a Sappa (e qualcuno in più a Meconi) e ci fosse stata un po’ meno precisione da parte degli ottantottini ci sarebbe anche stato un risultato diverso al tabellone finale.

Ma tant’è. Va comunque sottolineato che ben quattro atleti fermani, Bernard, Amelio, Angeloni e Meconi vanno a referto in doppia cifra e se contiamo i 9 punti di Cingolani, possiamo dire quasi cinque. Bernard e Meconi oramai consolidati punti di riferimento della squadra, Amelio in grande spolvero atletico e Angeloni che conferma l’ottima prova cercando egregiamente di sopperire alla mancanza di Acquaroli.

Ora non resta che concentrarsi sulla prossima partita casalinga contro l’Halley Informatica di Matelica, avversaria diretta nella lotta al quinto posto in classifica. Se la TiEmme dovesse vincere avrebbe assicurato il quinto posto. Il sesto, invece, se dovesse malauguratamente perdere. La possibilità di agganciare la Pallacanestro Pedaso al quarto posto è ridotta al lumicino.

88ers Civitanova Marche - TiEmme Basket Fermo 72-68
Parziali: 17-11, 24-16, 17-18, 14-23.
Progressivi: 17-11, 41-27, 58-45, 72-68.

88ers Civitanova Marche
: Cuna, Polidori 13, Pagliariccio 2, Ferraro 4, Tappatà (cap.) 3, Napoli 12, Sappa 27, Mazzieri 11. All.re Palmieri, vice all.re Bevilacqua.

TiEmme Basket Fermo
: Bernard 15, Poggi, Amelio 15, Santini 3, Cingolani 9, Luciani (cap.), Malaspina, Angeloni 13, Ceregioli 2, Sabbatini, Meconi 11. All.re Marilungo, vice all.re Valentini.

Tiri da 3 realizzati
: 88ers 6, TiEmme 6
Tiri liberi: 88ers 26 su 30, TiEmme 12 su 18
Falli fatti: 88ers 18, TiEmme 19
Uscito per 5 falli: Cingolani (TiEmme)

Arbitri
: Palmieri di Castelfidardo (AN) e Petracci di Porto San Giorgio (FM)

Francesco Sandroni
Ufficio Stampa Basket Fermo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: