Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Vuelle Pesaro sprofonda a -20, poi si rialza e batte Avellino con una grande rimonta

Torna sul parquet di casa la VL dopo la “onorevole” sconfitta in quel del Paladozza nel derby con la Virtus Bologna (notizia di oggi: le bolognesi saranno due il prossimo anno nella massima serie, vista la promozione ottenuta oggi dalla Fortitudo); affronta alla Vitrifrigo la quarta della classe, ovvero la Sidigas Avellino, alla seconda trasferta consecutiva dopo la sconfitta in quel di Venezia. Pesaro necessita ancora di 4 punti per stare tranquilla ed evitare il ritorno di una Pistoia che ha perso domenica scorsa nel posticipo lo scontro salvezza contro Reggio Emilia.

Arbitri: Lo Guzzo C., Di Francesco G.F., Quarta D. (spett:4032)

QUINTETTI
VL:
McCree, Artis, Lyons, Zanotti, Mockevicius
Avellino: Udanoh, Green, Nichols, Harper, Sykes

PARZIALI: 8-28; 40-48 (32-20); 65-71 (25-23); 91-89 (26-18)

VL: Blackmon Jr. 24, McCree 12, Artis 5, Murray 3, Conti Ne, Lyons 17, Calbini Ne, Ancellotti 0, Alessandrini Ne, Monaldi 3, Zanotti 13, Mockevi?ius 14.

Avellino: Udanoh 17, Green 13, Nichols 17,Filloy 3,Campani Ne ,Sabatino Ne,Campogrande 0, Harper 19,D’Ercole 0, Sykes 18, Spizzichini Ne,Ndiaye 2 .

1° Quarto

Boniciolli sceglie un quintetto inedito: ancora fuori dai 5 Blackmon, dentro Artis e Lyons insieme e Zanotti. Primo minuto e mezzo che scorre senza punti, con la Vl che ha già sbagliato due triple ben prese. Udanoh mette il libero che sblocca i tabelloni. La Vl non riesce a segnare, Avellino è subito sul 5-0. Al terzo tentativo da tre i pesaresi vanno a segno dopo 3 minuti e mezzo. Ma i pesaresi continuano a faticare a trovare soluzioni pulite, mentre Avellino fa male sotto canestro. Subito timeout per Boniciolli sul 9-3 irpino.

Avellino continua a correre e la Vl in 6 minuti ha prodotto solo 5 punti e tanti errori. L’entrata di Sikes porta la doppiacifra di vantaggio per i campani, la tripla di Green il +13 sul 7-20 e Boniciolli costretto al secondo timeout, sommersa dai fischi. La musica non cambia neanche dopo la strigliati di Boniciolli; i pesaresi continuano a forzare tiri e gli Avellinesi sono pronti in contropiede. Green dalla lunetta mette il suo decimo e il +17. La Vl è capace anche di prendere la tripla con un secondo sul crono dei 24 ed è già sprofondata a -20 sul 8-28.

2° Quarto

La Vl deve almeno darsi una scossa e tentare di non naufragare. Segna due faticosi punti Artis, mentre Ancellotti regala dall’altra parte tre tiri. Filloy mette la bomba di un nuovo +20; i pesaresi invece continuano a far male ai ferri della Vitrifrigo (per ora 1/10 da tre punti). L’unico che almeno come sempre almeno prova a giocare è Mockevicus; i pesaresi mettono una tripla con Lyons, ma gli irpini rispondono subito con Harper. I primi due di McCree danno il momentaneo -14 per i biancorossi, ma le due conclusioni pesanti di Nichols rimettono 20 di distanza in meno di 40 secondi.

Tra i pesaresi entra Monaldi che si rende subito autore di una ottima difesa su Udanoh; miniparziale dei pesaresi che con un 5-0 si riportano sul -15. Altra gran tripla di Blackmon e parziale ora di 8-0. Avellino ora non segna;,Blackmon ne mette un’altra e ora i punti sono miracolosamente 9 da recuperare. I pesaresi hanno trovato energia; Blackmon è a 15, Mockevicius si prende il fallo per i liberi del -7. Sykes chiude un parziale di 13-0 con una bomba. McCree commette terzo fallo. Mockevicius chiude il quarto con il solito rimbalzo d’attacco segnando un insperato -8 sul 40-48.

3° Quarto

Zanotti e Lyons riducono ancora il gap: -5. Harper ricaccia subito al -8 con un'altra tripla e arriva il terzo fallo anche di Mockevicius; Zanotti infila il quarto punto del quarto. Ma Sykes con due triple mette nove lunghezze e i pesaresi sono di nuovo a -12. Gli avellinesi mettono anche il +15. Zanotti riporta i pesaresi a tabellone. Blackmon infila un’altra tripla dopo aver regalato due facili senza il tagliafuori. Zanotti è caldo e riporta i biancorossi di nuovo sul -8 per il suo 10 punto del quarto. Ma Avellino è praticamente infallibile dalla lunga distanza e con la quinta tripla del quarto rimettono 11 da recuperare.

L’uomo del quarto è ancora Zanotti, con altra tripla; l’italiano ha tenuto in linea di galleggiamento i pesaresi praticamente quasi da solo. Si viaggia con la Vl indietro di 8-10 e una Sidigas incapace dell’allungo decisivo. McCree trova il -6 con la prima grande entrata del match che chiude il quarto sul 65-71 ed una Vl incredibilmente ancorata al match dopo il terrificante primo quarto.

4° Quarto

Primo minuto e mezzo di sole palle perse per entrambe le squadre; la Vl sciupa tutto l’impossibile e oltre per trovare il -4. Avellino segna con Sykes il +8, ma le due penetrazioni di Lyons portano la Vl. Monaldi infila i primi punti del match per il -3. Udanoh segna gran schiacciata, Lyons mette il meno 2. Si viaggia sul totale equilibrio. Tre minuti dal termine sul 79-81; i liberi di McCree trovano il pareggio. McCree trova un’incredibile tripla del primo vantaggi pesarese.Udanoh ne segna due altrettanto rocamboleschi per il -1. Udanoh commette a rimbalzo il suo quinto fallo e Mockevicius mette un solo libero. Nichols infila la tripla del vantaggio avellinese.

Mockevicius segna e subisce il fallo e dalla lunetta mette due lunghezze quando mancano 57 secondi al termine sul 88-86.Green commette fallo in attacco e la Vl ha la possibilità quasi di chiudere le ostilità, ma la pessima palla data a Mockevicius si rivela una persa per passi. La palla viene consegnata a Sykes che si prende la stoppata incredibile di Mockevicius; Blackmon subisce il fallo e dalla lunetta mette 4 punti di vantaggio. Sembra quasi fatta. Mockevicius commette l’ingenuità pazzesca e fa fallo sul tiro da tre punti. Harper sbaglia il primo, segna il secondo e volontariamente il terzo e la sfera viene recuperata da Green che appoggia il -1. Boniciolli chiama timeout con 5 secondi dal termine: la palla finisce su McCree che dalla lunetta sbaglia il primo e mette il secondo. Avellino non ha timeout; con tre secondi l’unico modo per vincere è una preghiera da centrocampo che per fortuna dei pesaresi si infrange sul ferro.Finale di un incredibile match sul 91-89 per i biancorossi che vincono recuperando 20 punti e si prendono due punti d’oro nella corsa all’ennesima salvezza sul filo del rasoio.

Giacomo Bertini

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: