Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Vuelle Pesaro, coach Calbini ''Contro Cremona dobbiamo ripartire con intensità ed aggressività''

Il vicecoach della Vuelle Paolo Calbini presenta la trasferta dei biancorossi che saranno impegnati domenica 7 aprile con palla a due alle 18:30 sul parquet del PalaRadi di Cremona per la sfida valida per la 25^ giornata contro la Vanoli, vincitrice della Coppa Italia e attualmente terza in classifica a quota 30 punti.

“Dopo la vittoria contro Avellino ottenuta in casa e in rimonta domenica scorsa, il morale è più alto. Dobbiamo ripartire dai tre quarti giocati dopo un primo periodo in cui abbiamo offerto una brutta prestazione, prima di affidandoci ad una buona difesa e imponendo il nostro ritmo realizzando anche molti punti. A Cremona sarà necessario correre per provare a realizzare canestri in campo aperto, ma se dovessero essere bravi nella transizione difensiva allora dovremo farli giocare azioni lunghe per impedire loro di aumentare il numero dei possessi”, evidenzia.

“Sono un’ottima squadra, come dimostra la grande stagione che stanno vivendo e la vittoria della Coppa Italia ne è un’ulteriore conferma, hanno 9 giocatori che possono stare benissimo in campo – aggiunge Calbini - con americani come Diener che non ha bisogno di presentazioni, oltre a Saunders e Crawford, due rivelazioni di questa stagione e che sono in grado di fare bene sotto molti aspetti del gioco, a partire dalla difesa. Come lunghi hanno Aldridge e Mathiang senza dimenticare il nostro ex capitano Giulio Gazzotti, mentre Ricci è in grado di portare un gioco più esterno. La Vanoli è una squadra completa e che riesce a fare difese diverse sul pick and roll, come ad esempio uno ‘show aggressivo’ o un contenimento. Dobbiamo ripartire dalla stessa intensità e aggressività che abbiamo messo in campo contro Avellino: se lo faremo, avremo chance di portare a casa la vittoria”, conclude il viceallenatore biancorosso.

Ufficio Stampa VL

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: