Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Scaligera Verona di scena sul campo di Roseto, le parole di coach Dalmonte e di Candussi

La Scaligera Verona di scena sul campo dei Roseto Sharks. Presentiamo la partita attraverso le dichiarazioni di coach Luca Dalmonte e di Francesco Candussi, raccolte dall'Area Comunicazione LNP e pubblicate nella newsletter di presentazione della giornata di Serie A2.

Coach Luca Dalmonte: “Mi assumo la responsabilita? nel definire Roseto la sorpresa del campionato sia per i risultati che per la modalita? con cui li ha ottenuti. Sta concretamente lottando per un posto play off avendo mantenuto sistema di gioco e roster integro, che fa onore al progetto che la Stella Azzurra, migrata a Roseto, si e? posta all’inizio di questa stagione. Giocano una pallacanestro fuori dal coro rispetto alle restanti concorrenti del nostro girone. Una pallacanestro ‘propria’ ed e? evidente quanto siano identificabili. Atletismo, energia, taglia permettono a Roseto di sviluppare un attacco di intensita?, di continua ricerca dell’area, del ferro in quanto contropiede, 1 contro 1, tagli e rimbalzi in attacco.

Difensivamente sfruttano al meglio quelle che sono le caratteristiche individuali, la cui somma ha creato un sistema complicato da attaccare, in quanto prevede spesso un mismatch di atletismo a loro favore. Merito della lungimiranza del progetto e del perseguirlo all’intero staff manageriale e tecnico. Aggiungo pubblici complimenti alla coppia di americani in quanto si sono adeguati a questa modalita? di gioco, contribuendo con performance individuali di livello, ma ancor di piu? a Simone Pierich, perche? in questo contesto cosi? particolare, e? riuscito a mantenere il suo essere e dimostrare grande intelligenza e consapevolezza adeguandosi all’identita? della squadra. Da parte nostra e? necessario: pareggiare l’atletismo con energia mentale. Avere una presenza difensiva che abbia come pri- orita? la difesa dell’area e il controllo dei rimbalzi. Garantire una buona esecuzione offensiva per non farci spingere lontani dai nostri obiettivi. Presenza ed essere smart nel leggere le difese che Roseto puo? proporre”.

Francesco Candussi: “Per noi e? un momento molto positivo, dentro il quale stiamo ricercando un equilibrio nuovo dopo l’inserimento di Vujacic e il reintegro di Mattia (Udom, ndr). Queste tre partite che ci separano dal termine della regular season sono importanti per la ricerca di questo assetto e per consolidare la posizione in classifica perche? il nostro obiettivo e? quello di arrivare al termine della stagione regolare nella miglior posizione possibile. Domenica, a Roseto, sara? una gara insidiosa. E? una squadra che ha fatto vedere cose importanti quest’anno, con giocatori nel proprio roster che hanno tanto talento fisico. Possono mettere in difficolta? tante squadre, soprattutto, come hanno gia? dimostrato, davanti al proprio pubblico. Dobbiamo metterci il massimo dell’impegno per portare a casa questa gara”.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: