Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

C Silver Playoff G2: la TaSp Teramo ad Orvieto, coach Stirpe ''Sappiamo cosa serve per vincere''

Torna sul parquet la Teramo a Spicchi che domenica 14 aprile alle 18 alla Palestra Comunale di Porano (TR) affronta Orvieto Basketnella seconda gara degli ottavi playoff della Serie C Silver. Una partita che in caso di vittoria permetterebbe ai biancorossi di passare due settimane in attesa degli altri risultati. In caso contrario l’eventuale gara 3 si giocherebbe il 27 aprile al Palasport dell’Acquaviva. A poche ore dalla palla a due ecco le considerazioni di coach Simone Stirpe: “Andiamo ad Orvieto con la consapevolezza di dover giocare una partita difficile, sicuramente diversa da gara 1. Loro in casa giocano in maniera diversa, sono più aggressivi e segnano di più.

E questo dato viene dimostrato dalle vittorie che hanno ottenuto, in particolar modo nel girone di ritorno. Non dimentichiamoci che sono riusciti a battere squadre di alta classifica come Recanati, che domenica ha dato una 40ina di punti al Nuovo Basket Aquilano. Noi sappiamo cosa dobbiamo fare per vincere la gara e chiudere la serie. Possiamo contare su tutti gli effettivi. Chi aveva qualche acciacco ha infatti pienamente recuperato”.

Sulla stessa lunghezza d’onda del suo allenatore troviamo il play biancorosso Giuseppe Sacripante: “In gara 1 abbiamo fatto una buona partita, portando gli avversari nelle situazioni di gioco dove volevamo portarli. Abbiamo sfruttato la nostra maggiore esperienza e tutto è filato liscio. A Orvieto sarà però diversa, perché per una squadra giovanile che affronta per la prima volta una partita di playoff in trasferta è normale avere timore e trovare difficoltà nel gioco. In casa invece potranno contare sull’entusiasmo, sul pubblico amico e potranno avere maggiore energia a disposizione. Noi dovremo essere bravi a stoppare sul nascere la loro voglia di rivalsa”.

Paolo Marini
Resp. Comunicazione Teramo a Spicchi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: