Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Playoff G2: Temperini show, la Sutor Montegranaro supera Matelica e si prende la semifinale

È stato uno di quei appuntamenti che la Premiata non poteva fallire: pubblico delle grandi occasioni (oltre 600 presenze), una Bombonera caldissima come tutti si aspettavano e soprattutto l’occasione di chiudere subito i conti contro un avversario veramente ostico come la Vigor. E così è stato! La Sutor ha vinto gara 2 dei quarti di finale playoff 85-67, e grazie al successo della settimana scorsa a Cerreto D’Esi in gara 1 passa il turno e sfiderà l’Unibasket Lanciano per la prima semifinale. Ancora una volta il palas di Montegranaro è stato fatale per Matelica che trova di nuovo nella Bombonera il capolinea della sua corsa.

Partono subito forte gli ospiti che dopo un paio di possessi conducono di 4. La Sutor non molla di un colpo e grazie ad un super Temperini i gialloblù iniziano ad imporre il proprio ritmo: al termine della prima frazione siamo già sul +8. Questo sarà il primo dei due break che di fatto decideranno il match. Gli uomini di coach Ciarpella continuano a spingere sull’acceleratore: Bartoli è su ogni pallone e dove non arriva lui ci pensa il numero 11 Francesco Ciarpella a risolvere le situazione. Tarolis inizia a caricarsi di falli e la Vigor, esattamente come all’andata, è imprecisa da fuori dall’arco. A metà tempo siamo sul 41-33.

Il pubblico è veramente l’arma in più dei padroni di casa e con una Bombonera “on-fire” diventa tutto più facile. Temperini continua a martellare da ogni posizione - ben 34 i punti per lui alla fine della contesa con 16/17 dalla lunetta e 6/11 da 3 – e la Premiata decide che è arrivato il momento di piazzare la zampata che decide la contesa. A metà di terzo periodo siamo + 14 e soltanto un paio di ottime azioni di Vissani e Rossi permettono agli ospiti di ridurre il parziale sul finale di periodo.
Negli ultimi 10 minuti di gioco la reazione dei biancorossi non arriva ed il tentativo di rimonta si ferma soltanto sul -7.

I tifosi capiscono che la vittoria è vicina e tutto il palas si stringe attorno ai propri giocatori, bravi a gestire il vantaggio fino alla fine. E quando il tabellone a tempo scaduto recita il 85-67 per la Premiata, parte la festa dei tantissimi sostenitori giunti allo storico palas veregrense, ancora una volta fatale per la Vigor. L’MVP inutile a dirlo è il numero 15 Nicola Temperini, autore di una prestazione decisamente da fuoriclasse. Ora meritato riposo per tutti in attesa di conoscere il calendario definitivo delle sfide. Aggiornamenti sui nostra social e sul nostro sito internet.

Sutor Premiata Montegranaro: Lupetti 13, Rossi 8, Selicato 3, Di Angilla, Temperini 34, Sabatini, Ciarpella F. 5, Bartoli 18, Valentini 1, Mosconi 3. All. Ciarpella M.

Matelica: Mbaye 10, Boffini 6, Rossi 3, Trastulli 15, Tarolis 8, Vidakovic 3, Sorci 7, Vissani 10, Pelliccioni 5, Selami ne, Strappaveccia ne. All. Ruini

Parziali: 24-16, 17-17, 22-17, 22-17.
Progressivi: 24-16, 41-33, 63-50, 85-67.

Ufficio stampa S.S. Sutor Basket Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: