Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Uno straordinario Corbett non basta alla Poderosa Montegranaro, ai playoff c'è Latina

Da una parte una Hertz Cagliari col coltello tra i denti per prendersi i due punti-salvezza, nonostante le sconfitte di Cento e Jesi le regalino la permanenza in A2 a prescindere. Dall’altra una XL EXTRALIGHT® che, pur con gli acciaccati Amoroso e Negri ai box, ha dato tutto per prendersi la vittoria nonostante il successo di Treviso su Udine chiudesse le porte al secondo posto. Né è uscita un’ultima partita di regular season da paura, con i sardi a esultare in una gara condotta dall’inizio alla fine che però hanno rischiato di vedersi sfilare dalle mani dalla spaventosa prestazione di Corbett: 39 punti, 18 nel solo ultimo quarto, e quella tripla dall’angolo ad una manciata di secondi dalla sirena che poteva tradursi nell’atroce beffa per la Dinamo Academy.

Eppure l’avvio di gara sembrava lasciar intendere che la Poderosa, con Treier e Petrovic in quintetto al posto dei due infortunati, non avesse intenzioni granché bellicose per il sabato di Pasqua. L’insospettabile Picarelli e i primi vagiti del duo Miles-Johnson bruciano la sonnacchiosa difesa gialloblu e dopo 4’ il parziale dice addirittura 2-15. Il +13 sarà però il massimo vantaggio della gara per i rossoblu, che subiscono la rinascita veregrense alimentata dai primi lampi di Corbett. Inizia un elastico che caratterizza tutto il match, con la Hertz sempre a condurre ma raramente oltre la doppia cifra di vantaggio e la Poderosa con grande generosità a rispondere colpo su colpo. Nel primo tempo la truppa di coach Pancotto non va oltre il -2 (43-45 al 17’ con la firma di un ottimo Treier), un 1/2 dalla lunetta ancora dell’ala estone vale il -1 a inizio ripresa (51-52 al 21’), ma puntualmente Cagliari ritrova sempre la forza di ricacciare indietro i tentativi gialloblu.

La XL EXTRALIGHT® subisce tanto la fisicità di Diop nel secondo tempo e con Corbett silenziato dopo i 21 punti della prima metà di gara sembra destinata a franare. E invece i gialloblu tengono botta e nel quarto finale coach Pancotto tira fuori il coniglio dal cilindro. La zona 2-3 sorprende la Hertz, che tiene il naso avanti per la capacità di capitalizzare l’incredibile mole di palle perse gialloblu (20 alla fine). Solo che i sardi non hanno fatto i conti con Corbett: il Pistolero si traveste da Kobe Bryant e martella senza pietà trovando in Mastellari (5/6 da 3) una spalla ideale. È proprio l’ennesima tripla della guardia bolognese a ridare fiato alle speranze della Poderosa col canestro del 96-99 a 30” dalla sirena.

Bucarelli e Diop bucano la difesa allungata a tutto campo dai gialloblu, ma dall’altra parte è ancora Corbett a infilare la bomba del -2 con 13” sul cronometro (99-101). Il fallo veloce della Poderosa manda Diop in lunetta e il lungo ex Sassari sbaglia il secondo, tenendo schiusa la porta alla Poderosa (99-102). Fallo immediato su Corbett per evitare la tripla, la guardia americana fa en-plein e i veregrensi sono di nuovo a -1 (101-102). Treier spende il suo quinto fallo su Miles, che è glaciale dalla lunetta con 7” da giocare (101-104) ma lascia comunque una porticina aperta alla XL EXTRALIGHT®.

Corbett ci si infila subendo ancora un fallo con 5” sul cronometro: dentro il primo, il secondo lo sbaglia di proposito ed è il più lesto di tutti a scagliarsi sulla traiettoria del rimbalzo: la palla arriva in angolo, il fuciliere gialloblu si alza per la tripla della vittoria che il ferro sputa, Mastellari a fil di sirena recupera il rimbalzo in attacco e potrebbe ancora pareggiarla, ma non è la serata della Poderosa: è quella della Dinamo Academy, che corona una lunga rincorsa con la meritata salvezza. Per la XL EXTRALIGHT® ora inizia un nuovo campionato: sarà la Benacquista Latina, ottava nel girone Ovest, l’avversaria negli ottavi di finale dei playoff che scatteranno il prossimo fine settimana.

XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO - HERTZ CAGLIARI 102-104

MONTEGRANARO: Treier 14, Angellotti ne, Testa 6, Mastellari 17, Simmons 9, Palermo 11, Petrovic 6, Ciarpella ne, Negri ne, Corbett 39, Amoroso ne, Traini. All.: Pancotto.

CAGLIARI: Miles 23, Allegretti 6, Rullo 5, Gallizzi ne, Rovatti, Bucarelli 14, Johnson 21, Picarelli 7, Diop 22, Janelidze 6. All.: Iacozza.

PARZIALI: 21-29, 28-23, 17-20, 36-32.

Ufficio Stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: