Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Post partita Montegranaro - Latina, le parole di coach Pancotto e di capitan Amoroso

Queste le parole di coach Pancotto a fine partita: «Faccio i complimenti a Latina perché ha saputo interpretare la partita in una maniera congeniale alle proprie caratteristiche. Noi abbiamo saputo soffrire, abbiamo saputo ribaltarla e abbiamo saputo vincere la prima partita dei playoff, che è sempre una incognita perché inizia un nuovo percorso. Quando affronti una squadra dell’altro girone non hai punti di riferimento, nonostante avessimo visto decine di video di Latina. Ma un conto è vedere una squadra in tv, un conto è trovarsela davanti. Possiamo migliorare molte cose, a partire dai 30 punti subiti nel secondo quarto contro i 33 di tutto il secondo tempo.

Ero consapevole che loro amano giocare ai 90 punti, a ritmi alti e che quindi ci potevano essere dei parziali. In spogliatoio ho visto i ragazzi titubanti, allora ho detto loro che queste sono le difficoltà che si trovano nei playoff e che abbiamo la grande opportunità di dimostrare che sappiamo soffrire. Poi ho aggiunto che non dovevano pensare al tiro che non entrava, ma a difendere ancora più forte. E la risposta direi che la squadra l’ha data nel recupero del punteggio, nell’essersi imposta e nell’aver fatto un lavoro difensivo davvero importante. Da correggere la difesa nell’1vs1 e nell’area dei tre secondi e siamo stati frettolosi nelle conclusioni nel pitturato. Ma tra una partita e l’altra nei playoff saranno fondamentali gli aggiustamenti».

Queste le parole di Amoroso a fine partita: «E’ stata una partita particolare, nella quale eravamo stanchi e non siamo mai riusciti a ingranare. Io personalmente non stavo bene, forse la settimana di stop mi ha fatto più male che bene. Però nel momento importante, abbiamo avuto una reazione, l’abbiamo cavalcata fin quando abbiamo potuto ma quando spendi tante energie poi è dura. C’è stata anche un po’ di fortuna, come nell’ 0/2 dalla lunetta nel finale di Lawrence. C’è stato un grandissimo Jeremy, ma né io né La’Marshall siamo stati quelli di sempre, si è vista la stanchezza. Loro hanno fatto una grande partita, ci hanno messo in difficoltà, ma l’importante era vincere e lo abbiamo fatto».

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: