Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie A2 Femminile Playoff: la FeBa Civitanova si aggiudica Gara 1 contro la Cestistica Spezzina

La Feba Civitanova Marche vince gara 1 dei quarti di finale play-off. Davanti ad una splendida cornice di pubblico, le biancoblu battono per 57-56 la Cestistica Spezzina dopo una gara tirata e combattuta, grazie ad una prestazione gagliarda e convincente contro la capolista del campionato. Un successo meritato per le ragazze di coach Nicola Scalabroni, caparbie fino all’ultimo istante e capaci di mettere in campo tanta grinta e determinazione contro una compagine di assoluto livello. Ancora una volta una prestazione corale di spessore per la Feba in cui spiccano Veronica Perini, 15 punti e 20 di valutazione, e le due under, ormai una garanzia, Alessandra Orsili e Giorgia Bocola. Continua così l’ottimo momento per le momò che in questo 2019, in un crescendo rossiniano, sono stati capaci di gare superlative e di vittorie entusiasmanti.

Ancora una volta, in una serie play-off, rimane indigesto alle bianconere il palas di Civitanova Alta, dopo il ko di questi tempi nella stagione scorsa. Quindi un successo prezioso ma per conquistare il passaggio del turno sarà necessario vincere gara 2 a La Spezia domenica prossima. Buona partenza delle momò che toccano il +5 con la tripla di De Pasquale, 10-5, poi le ospiti piazzano un break di 0-10, 10-15 a 2’ dal termine con la tripla di Linguaglossa, facendo valere anche la loro maggiore fisicità sotto le plance. Le momò non cedono ed il canestro allo scadere di Trobbiani consegna il 16-19 con cui si chiude la frazione. Nel secono quarto le biancoblu piazzano il sorpasso con il canestro di Giuseppone, 20-19, e tengono botta con una difesa solida.

La sfida si mantiene in equilibrio sino alla fine, con la tripla di Ortolani che si stampa sul ferro per il 28-28 con cui si va al riposo lungo. Alla ripresa delle ostilità le bianconere allungano sul +5, 30-35, grazie alle giocate di Sarni e Linguaglossa. Le ragazze di coach Scalabroni trovano un break di 7-0 con le triple di Bocola e Perini, 37-35 a 2’ dal termine, ma La Spezia con Packovski e Sarni torna avanti sul 38-40 con cui si chiude il periodo. Nell’ultimo quarto si continua sul binario dell’equilibrio, con le momò che provano l’allungo in alcune circostanze senza troppa fortuna. Nell’ultimo minuto Orsili mette due canestri pesantissimi ma la tripla di Linguaglossa, a 7’’ dal termine, vale il 57-56. Ultimo possesso per le biancoblu ma il risultato non cambia e le momò possono festeggiare per aver conquistato così gara 1.

“Abbiamo dimostrato anche oggi di avere gli attributi giusti – commenta coach Nicola Scalabroni – Se consideriamo le tre partite giocate contro La Spezia, abbiamo fatto una crescita enorme rispetto alla prima sfida di Novembre e questo fa capire le potenzialità di questa compagine che deve avere voglia di continuare a crescere. Dobbiamo dare sempre il massimo fino alla fine e siamo state molto brave oggi, ma dobbiamo continuare su questa strada perché dobbiamo andare a La Spezia per giocarci la qualificazione e passare il turno perché siamo nelle possibilità di farlo. Quindi dobbiamo andare in Liguria convinte dei nostri mezzi: La Spezia è una squadra importante che ha vinto la regular season, quindi dovremo essere al massimo domenica perché se diamo il massimo ci potremo togliere una grande soddisfazione e tornare a casa con un risultato insperato fino a qualche mese fa, ma che ora siamo consapevoli di poterlo ottenere. Siamo una squadra tosta e lo stiamo dimostrando – conclude coach Scalabroni – e lo dimostreremo anche domenica”.

FEBA CIVITANOVA MARCHE – CESTISTICA SPEZZINA 57-56

CIVITANOVA
: Maroglio, Orsili 13, Ortolani 2, Paoletti ne, Perini 15, Bocola 13, Trobbiani 4, De Pasquale 8, Giuseppone 2, Pelliccetti ne, D’Amico ne All. Scalabroni

LA SPEZIA: Packovski 15, Corradino 5, Templari 10, Tronfi ne, Tosi, Bini ne, Linguaglossa 9, Mori, Sarni 17, Olajide ne, Gioan ne All. Corsolini

Arbitri: Caravita e Di Franco
Parziali: 16-19; 12-9; 10-12; 19-16

Matteo Valeri
Ufficio Stampa Feba Civitanova Marche

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: