Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale Playoff: il Basket Maceratese pronto alla prima sfida contro l'Upr Montemarciano

Si doveva arrivare a giocare a maggio e maggio è arrivato, i traguardi prospettati ad inizio stagione sono stati rispettati ma naturalmente adesso non ci si vorrebbe più fermare. Benvenuti ad ABM vs Montemarciano, la semifinale che stabilirà chi delle due compagini andrà ad affrontare la serie per la promozione in C silver e chi invece terminerà la propria stagione comunque vincente e positiva ma con qualche inevitabile rimpianto.

Montemarciano è una grossissima gatta da pelare per coach Palmioli e i suoi ragazzi, è una squadra indicata da molti come la principale favorita ad inizio stagione ed incontrarla come quarta del girone sa un po’ di beffa come del resto è già successo nei quarti dove la Castelfidardo affrontata dai biancorossi era una compagine ben diversa e molto più forte di quella che stentava ad inizio anno ed in questo i maceratesi non sono stati esattamente protetti dalla dea bendata.

I ragazzi di coach Luconi sono una squadra quadrata e profonda, ricca di talento individuale che mescola gioventù ed esperienza; molti i singoli da tener d’occhio, da Mosca e Schiavoni, che sono stati i protagonisti dell’eliminazione dell’ABM in una situazione analoga qualche anno fa, ai vari Norato, Pasquinelli, Tagnani sempre in grado di rendersi pericolosi ed ovviamente all’ex Sebastianelli che dopo vissuto lo scorso anno una stagione maceratese non particolarmente ricca dal punto di vista dei risultati del gruppo vorrà certamente “farsi rimpiangere”.

Tra l’altro i risultati ottenuti nel primo turno della post season hanno mostrato una netta superiorità del girone nord rispetto a quello vinto dai biancorossi: nei dodici confronti incrociati tra playoff e playout solo ABM e 88ers Civitanova sono riusciti ad avere la meglio mentre negli altri dieci casi hanno prevalso le squadre dell’altro girone anche in caso di svantaggio di fattore campo. Ecco perché la strada verso la finale si presenta ben più che ardua, a capitan Cannas e compagni serviranno almeno due partite che rasentino la perfezione, non solo in difesa come ci hanno ben abituati negli ultimi tempi ma anche in attacco dove gioco forza le percentuali, soprattutto dall’arco, dovranno migliorare di molto. Un altro fattore fondamentale sarà la presenza ed il contributo del pubblico a fare in modo che il Palavirtus diventi una sorta di calderone ribollente di entusiasmo per i ragazzi di casa così da sospingerli ad imprese sempre più grandi. Si gioca sabato alle 21:15; arbitreranno i signori De Carolis e De Angelis.

Ufficio Stampa Basket Maceratese

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: