Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Upr Montemarciano, coach Luconi ''Vincere a Macerata sarà complicata, ma non vogliamo fermarci''

L'Upr Montemarciano cerca la vittoria decisiva nella serie contro il Basket Maceratese, successo che potrebbe significare la finale per la promozione in Serie C Silver contro il Basket Giovane Pesaro. La presentazione della partita nelle parole di coach David Luconi.

"È una finale e la giochiamo in trasferta per cui dovremo mentalmente gestire una difficoltà doppia. Vincere domani a Macerata sarà veramente complicato. Lo abbiamo appurato a nostre spese in gara 1 quando, nonostante avessimo condotto con ampio margine fino a 7' dalla fine, i maceratesi sono riusciti a rientrare in partita giocando un finale fisico con grande sagacia e acume tattico. A dimostrazione del proprio valore, Macerata è arrivata prima nel girone sud e ha in campo giocatori di grande spessore come lo sono i vari Nardi, Cardinali, Severini e Soricetti ottimamente supportati da Santinelli, Zamponi, Tiberi, Core, Antonante e Cannas in gara 2, appena entrato, capace di piazzare due triple importantissime in poco tempo.

Un roster messo nelle condizioni di rendere al massimo da un coach preparato com'è Matteo Palmioli che ha ampiamente dimostrato di saper preparare le gare ma anche di saper leggere bene le partite. Dovremmo giocare una gara perfetta anche considerando l'estrema difficoltà di scendere in campo in un impianto che sarà pieno e nel quale, giustamente, i sostenitori locali faranno un gran baccano sin dall'inizio.

Mi aspetto una partita dura e spigolosa ma corretta dove ogni giocatore scenderà in campo con la massima concentrazione colpevole che questa potrebbe essere l'ultima gara della stagione. Sarà fondamentale non sbagliare alcuna mossa tattica ma, soprattutto, che i giocatori dimostrino grandissimo coraggio, personalità e forza morale. Noi conquistando uno dei primi 4 posti nel girone B, superando il primo turno play-off e arrivando a giocarci gara 3 di semifinale abbiamo raggiunto gli obiettivi d'inizio stagione ma è chiaro che ora non vogliamo fermarci arrivando a giocarci anche la serie di finale per un'emozione che sarebbe davvero unica."

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: