Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Upr Montemarciano, coach Luconi ''Basket Giovane squadra ben bilanciata, noi abbiamo l'obbligo di provarci''

L'Upr Montemarciano si avvicina a passi spediti verso Gara 1 della finale playoff contro il Basket Giovane Pesaro, in programma Venerdì sera alle ore 21:15 alla Palestra di Villa Fastiggi. Vediamo come i biancoazzurri arrivano a questo primo appuntamento della serie attraverso le parole di coach David Luconi.

- Ciao coach, come vi state preparando per questa finale?
"Siamo molto felici di aver battuto Macerata, squadra ostica ed esperta con cestisti del calibro di Nardi, Santinelli, Severini e Cardinali che avevano vinto il campionato lo scorso anno e, dunque, sapevano bene come portare a casa una serie playoff e di averlo fatto andando ad espugnare il loro campo e ribaltando una semifinale che era partita con una sconfitta dimostrando, così, grande determinazione e voglia di lottare."

- Adesso vi attende la serie contro il Basket Giovane.
"Ora sotto con il Basket Giovane Pesaro formazione molto ben bilanciata che unisce a giocatori esperti, come lo sono i vari Gaggia, Andreani, Di Luca e Santinelli Enrico, dei giovani che hanno dimostrato di essere subito protagonisti come Bozzolina, Ceccarelli e Miron; se a questi si aggiungono anche Santinelli Edoardo e l'ottimo tiratore Lanci, ecco che la formazione pesarese è annoverabile come una delle migliori squadre del campionato. Sicuramente ottimo il lavoro svolto da coach Francesco Donati che, alla sua prima esperienza da capo allenatore in una squadra senior, ha dimostrato di sapere gestire al meglio un gruppo e di farlo funzionare anche in campo dove la squadra ha fatto una crescita esponenziale amalgamandosi al meglio."

- In regular season contro la squadra pesarese sono arrivate due sconfitte.
"Contro di loro in campionato abbiamo perso entrambe le volte e questo dimostra la qualità del roster del Basket Giovane che diversamente non sarebbe arrivato secondo nella regalar season; la prima volta non riuscendo a gestire un vantaggio di 3 punti a 12 secondi dalla fine ma facendoci pareggiare ingenuamente con una tripla di Di Luca lasciato solo, la seconda scendendo in campo con qualche defezione di troppo e una condizione psico-fisica non ottimale."

- Che serie ti aspetti?
"Sarà una serie molto diversa da quella disputata contro Macerata; Pesaro ha grande tecnica anche dall'arco e forse meno fisicità dei maceratesi ma ha giocatori molto bravi nell'1 contro 1 e capaci di trovare soluzioni in avvicinamento proprio come dimostrato nella gara di andata disputata lo scorso gennaio a Pesaro. Hanno ritmo e all'occorrenza sanno pressare a tutto campo per cui dovremo fare molta attenzione nel gestire al meglio il pallone. Basket Giovane vincendo la serie contro Civitanova in due partite ha avuto la possibilità di gestire al meglio questo lasso di tempo che l'ha sperata da gara 1 mentre per noi questa partita arriva a pochi giorni di distanza dalla vittoria di Macerata che ha, comunque sia, lasciato degli strascichi sia emotivi che fisici notevoli; spero che i ragazzi siano pronti e in palla sin dalla prima palla a due di questa finale. Abbiamo l'obbligo di provarci perché le serie di finale devono essere giocate al massimo delle proprie possibilità e senza il rammarico di non aver dato tutto."

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: