Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Assisi in delirio per la C Gold, straordinaria accoglienza in nottata al rientro della squadra

Il grande basket torna ad Assisi. E’ questa la sintesi del sogno Virtus Assisi divenuto realtà a Teramo sabato 25 maggio con i ragazzi di Gianmarco Piazza in grado di chiudere la serie play-off 3-0 battendo a domicilio la Tasp Teramo, grande realtà abruzzese. Ed è stata un’accoglienza straordinaria quella che i tifosi rossoblu hanno dedicato nella tarda serata alla squadra rientrata appunto dall’Abruzzo.

Fuochi d’artificio, tamburi, spumante, canti e cori: “Siamo felici perché abbiamo coronato un sogno – ha detto un raggiante presidente Gianmichele Gnavolini – grazie a chi ha permesso tutto ciò, abbiamo vinto tutto quello che c’era da vincere, grazie alla città, grazie a tutti”. Coach Piazza è finalmente disteso: “Merito dei ragazzi che hanno lavorato sodo tutta la stagione, questo è il momento di festeggiare”. Il capitano Marco Provvidenza arriva con al collo la rete del canestro riportata da Teramo: “Sono orgoglioso di essere stato il capitano di questo grande gruppo”.

Felici i vertici societari: Andrea Capezzali definisce “un’emozione unica la stagione e l’accoglienza”, Giuliano Ceccacci già pensa al futuro “lavorare per arrivare pronti alla prossima stagione”. Festa ovunque, coach Roberto Gambelunghe (2° di Piazza, ndr) ringrazia “squadra, società e soprattutto i tifosi, grandissimi”, il vicepresidente Emanuele Ponti sottolinea “la grande annata che ripaga dei tanti sacrifici fatti”, Raffaele Pagano, anch’egli dirigente afferma: “La Virtus è una grande società”.

Poi c’è Francesco Calisti, responsabile del settore tecnico della Virtus, una vita nel e per il basket: “Ricordo i successi del lontano passato per il basket assisiate, tutti ottenuti con allenatori di fuori. Questo è diverso, perché lo abbiamo ottenuto con la nostra gente. Il merito è tutto di Gianmarco Piazza, angelano, e di Roberto Gambelunghe, anche lui angelano: sono stati grandi”.

Felice anche il sindaco Stefania Proietti e l’assessore allo sport Veronica Cavallucci, entrambe ad attendere la squadra al parcheggio del PalaSir unitamente ad altri vertici cittadini: “Un grandissimo risultato a soli due anni dalla fondazione. Siete stati grandi, solo tanti complimenti” – il messaggio della città di Assisi per voce del primo cittadino.

La serata è proseguita con la cena e le tante battute dei giocatori ai microfoni e non: “Una grande annata, un gruppo di uomini che hanno dato tutto” – hanno dichiarato all’unisono i ragazzi rossoblu. Poi la festa e il rompete le righe che chiude con un grande successo una stagione entusiasmante: vittoria della Coppa Umbra, vittoria della regular season di C Silver, vittoria dei play-off.

Benvenuta in C Gold Virtus Assisi… e arrivederci al prossimo anno!

Ufficio Stampa Virtus Assisi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: