Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Finali Nazionali Under 15: i risultati e tabellini della terza giornata, le 8 qualificate ai quarti

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/30-05-2019/finali-nazionali-under-risultati-tabellini-terza-giornata-qualificate-quarti-600.jpg

Social

Terminata la prima fase della Finale Nazionale Under 15 Eccellenza – Trofeo Claudio Papini 2019. Dopo questi primi tre giorni, sono otto (Universo Treviso Basket, A|X Armani Exchange Olimpia Milano, Cierre Ufficio Cantù, BSL San Lazzaro, Stella Azzurra Roma, Unipol Banca Virtus Bologna, Pallacanestro Varese e Honey Sport City Roma) le squadre qualificate ai Quarti di finale, mentre le altre 8 (Alma Pallacanestro Trieste, Novipiù Campus Piemonte Bkball, Oxygen Bassano, Pallacanestro Vado, Fortitudo 103 Academy, Virtus Siena, Sibe Calenzano Bulldogs e Alfa Omega Ostia) abbandonano la manifestazione. Oggi  giorno di riposo, si riprende venerdì 31 maggio con tutte le partite della fase ad eliminazione diretta, che si giocheranno al Palasport Franco Poggetti di Cecina. Tutte le gare sono in diretta streaming su www.fip.it/giovanile

Nel Girone A si qualificano ai Quarti di finale l’Universo Treviso Basket e l’ Unipol Banca Virtus Bologna (vincenti rispettivamente 91-77 contro Alma Pallacanestro Trieste e 110-64 contro Novipiù Campus Piemonte Bkball). Nel Girone B la Cierre Ufficio Cantù blinda il primo posto sconfiggendo 79-75 la Pallacanestro Vado mentre l’Honey Sport City Roma vince 58-47 lo scontro diretto contro l’Oxygen Bassano. Nel Girone C la Stella Azzurra Roma chiude da imbattuta sconfiggendo 78-68 la Fortitudo 103 Academy, con l’A|X Armani Exchange Olimpia Milano che grazie alla vittoria 77-62 contro la Virtus Siena entra tra le prime otto d’Italia. Nel Girone D la Pallacanestro Varese supera 57-42 la BSL San Lazzaro e la sorpassa in classifica: lombardi primi ed emiliani secondi, rendendo vana la vittoria per 73-66 dei Sibe Calenzano Bulldogs sull’Alfa Omega Ostia.

I risultati della terza giornata

Girone A
Alma Pallacanestro Trieste - Universo Treviso Basket 77-91
Novipiù Campus Piemonte Bkball - Unipol Banca Virtus Bologna 64-110

Girone B
Honey Sport City Roma – Oxygen Bassano 58-47
Pallacanestro Vado - Cierre Ufficio Cantù 75-79

Girone C
Fortitudo 103 Academy - Stella Azzurra Roma 68-78
Virtus Siena - A|X Armani Exchange Olimpia Milano 62-77

Girone D
Pallacanestro Varese - BSL San Lazzaro 57-42
Sibe Calenzano Bulldogs - Alfa Omega Ostia 73-66

Il programma della Quarti di finale (venerdì 31 maggio)
Palasport Franco Poggetti, Cecina
Ore 14:00 Universo Treviso Basket - A|X Armani Exchange Olimpia Milano
Ore 16:00 Cierre Ufficio Cantù - BSL San Lazzaro
Ore 18:00 Stella Azzurra Roma - Unipol Banca Virtus Bologna
Ore 20:00 Pallacanestro Varese - Honey Sport City Roma

Le Classifiche
Girone A
Universo Treviso Basket 6
Unipol Banca Virtus Bologna 4
Alma Pallacanestro Trieste 2
Novipiù Campus Piemonte Bkball 0

Girone B
Cierre Ufficio Cantù 6
Honey Sport City Roma 4
Oxygen Bassano 2
Pallacanestro Vado 0

Girone C
Stella Azzurra Roma 6
A|X Armani Exchange Olimpia Milano 4
Fortitudo 103 Academy 2
Virtus Siena 0

Girone D
Pallacanestro Varese 4
BSL San Lazzaro 4
Sibe Calenzano Bulldogs 2
Alfa Omega Ostia 2

Girone A
Alma Pallacanestro Trieste - Universo Treviso Basket 77-91
Primo posto da imbattuta per l'Universo Treviso Basket che vince anche contro l'Alma Pallacanestro Trieste. Dopo un primo quarto combattuto in cui entrambe le squadre si alternano al comando, grazie ai canestri di Eva (14 punti) per i triestini e di Da Rin De Lorenzo (autore di 16 punti) per i veneti, sono i ragazzi di coach Pomes a prendere il largo. Treviso, infatti, nel secondo quarto supera la doppia cifra di vantaggio chiudendo sul 52-33 la prima metà dell'incontro. Alla ripresa i triestini, dopo aver toccato anche il -26, provano a ridurre lo scarto grazie a Rolli (top scorer della partita con 22 punti), ma Treviso vince 91-77.

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE - UNIVERSO TREVISO BASKET 77 - 91 (18-23, 33-52, 47-72, 77-91)
ALMA PALLACANESTRO TRIESTE : Ukmar NE, Eva* 14 (3/12, 1/1), Bonano 13 (5/7, 1/5), Rolli* 22 (5/11, 2/8), De Giuseppe* 2 (0/0, 0/0), Persico 2 (1/1 da 2), Bianchini NE, Giovanetti, Tagliaferro 3 (0/8, 1/5), Anello 4 (1/2 da 2), Ius* 13 (2/5, 2/6), Piccin* 4 (2/3 da 2). All. Bazzarini
Tiri da 2: 19/51 - Tiri da 3: 7/25 - Tiri Liberi: 18/27 - Rimbalzi: 51 12+39 (Ius 11) - Assist: 12 (Eva 3) - Palle Recuperate: 11 (Eva 3) - Palle Perse: 30 (Ius 8) - Cinque Falli: Eva
UNIVERSO TREVISO BASKET : Vitucci* 2 (1/1, 0/2), Di Noto 5 (2/3, 0/4), Peresson 11 (5/9, 0/1), Marin 8 (1/4, 1/1), Ljubojevic 6 (2/4 da 2), Deganello 2 (0/3, 0/1), Garbin 4 (0/2, 1/1), Faggian* 13 (4/9, 0/2), Vettori* 8 (2/5, 0/4), Fea 10 (4/8 da 2), Falqueto* 6 (2/3, 0/2), Da Rin De Lorenzo* 16 (2/6, 3/4). All. Tabellini
Tiri da 2: 25/57 - Tiri da 3: 5/22 - Tiri Liberi: 26/41 - Rimbalzi: 60 18+42 (Vettori 9) - Assist: 7 (Faggian 2) - Palle Recuperate: 22 (Peresson 5) - Palle Perse: 26 (Vettori 5) - Cinque Falli: Deganello
Arbitri: LICARI B., Manchia G.

Novipiù Campus Piemonte Bkball - Unipol Banca Virtus Bologna 64-110
L'Unipol Banca Virtus Bologna sconfigge la Novipiù Campus Piemonte Bkball e chiude al secondo posto il Girone A qualificandosi per i Quarti di finale. I ragazzi di coach Consolini scappano subito via grazie ad un parziale di 22-2, che indirizza la partita nelle mani della Virtus. I piemontesi non riescono praticamente mai a contrastare gli avversari che, con i canestri di Malaguti e Terzi (32 punti in totale), si portano sul 63-24 a metà partita. Nel secondo tempo lo spartito non cambia e le Vu Nere ne approfittano per allungare ulteriormente fino al 110-64 con cui si conclude il match.

NOVIPIù CAMPUS PIEMONTE BASKETBALL - UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA 64 - 110 (6-31, 24-63, 44-89, 64-110)
NOVIPIÙ CAMPUS PIEMONTE BASKETBALL: Cafasso* 4 (2/3 da 2), Papadia, Bartoccini, Rabito Crescimanno* 10 (5/9 da 2), Perillo 3 (1/2, 0/2), Grimaldi 2 (1/2 da 2), Plaia 2 (0/1 da 2), Tagliano 2 (1/1 da 2), Cuttini* 13 (5/8 da 2), Osatwna* 10 (2/10 da 2), Turrini 4 (2/2 da 2), Poom* 14 (7/17, 0/1). All. Danna
Tiri da 2: 26/56 - Tiri da 3: 0/3 - Tiri Liberi: 12/19 - Rimbalzi: 42 13+29 (Osatwna 14) - Assist: 4 (Cafasso 1) - Palle Recuperate: 13 (Cafasso 3) - Palle Perse: 53 (Osatwna 8)
UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA: Cardin 14 (6/11 da 2), Cassanelli 6 (3/5 da 2), Penna, Malaguti* 14 (7/8, 0/1), Collina* 15 (6/8, 0/1), Franceschi 10 (5/10 da 2), Resca Cacciari 12 (3/6, 1/1), Cattani* 5 (2/4 da 2), Barbato* 6 (3/3 da 2), Venturi 6 (3/4, 0/4), Bianchini 4 (2/3, 0/3), Terzi* 18 (8/15 da 2). All. Consolini
Tiri da 2: 48/78 - Tiri da 3: 1/10 - Tiri Liberi: 11/17 - Rimbalzi: 35 10+25 (Cardin 8) - Assist: 19 (Franceschi 5) - Palle Recuperate: 34 (Terzi 6) - Palle Perse: 25 (Malaguti 6)
Arbitri: Rizzi A., Occhiuzzi G.

Girone B

Honey Sport City Roma – Oxygen Bassano 58-47
L’ Honey Sport City Roma vince lo scontro diretto contro l’Oxygen Bassano e chiude al secondo posto il Girone B, qualificandosi così per i Quarti di finale. Sfida dal punteggio basso, con entrambe le squadre che faticano a trovare il fondo della retina. I capitolini, grazie a Tripodi (autore di 14 punti), prendono qualche punto di vantaggio arrivando anche a doppiare gli avversari, sul 30-14. Nel momento di maggiore difficoltà, Ojo (12) si carica i suoi compagni sulle spalle, con Bassano che cerca di diminuire il divario. I veneti toccano anche il -5 sul 32-27, prima di subire la fisicità di Abega Ongolo (doppia doppia da 19 punti ed altrettanti rimbalzi) che permette all’HSC di riallungare. Nel finale qualche errore dei ragazzi di coach Cipolat e qualche canestro di Sulina (17 punti), sembrano riaprire la sfida, ma una tripla di Matera chiude i giochi: vince l’HSC 58-47.

HONEY SPORT CITY ROMA - Oxygen SSDaRL ORANGE 1 58 - 47 (16-8, 30-20, 45-34, 58-47)
HONEY SPORT CITY ROMA: Maghelli NE, Matera* 7 (2/3, 1/8), Serretiello NE, De Robertis 2 (1/1 da 2), Tripodi* 14 (7/13, 0/2), Abega Ongolo* 19 (5/17, 2/11), Cannavina* 16 (7/13, 0/1), Miele NE, Marchionne*, Fiorillo, Uzzi, Durante. All. Bizzozi.
Tiri da 2: 22/59 - Tiri da 3: 3/26 - Tiri Liberi: 5/11 - Rimbalzi: 61 24+37 (Abega Ongolo 19) - Assist: 9 (Abega Ongolo 5) - Palle Recuperate: 11 (Matera 2) - Palle Perse: 15 (Cannavina 4).
OXYGEN SSDARL ORANGE 1: Sulina* 17 (1/1, 5/18), Campagnolo, Baggio, Moro*, Ojo* 12 (3/9, 1/8), Pellizzari* 6 (2/7, 0/2), Marconato NE, Bertossi, Manzardo NE, Haidara* 8 (4/6, 0/1), Maiga 2 (1/2 da 2), Campagnolo 2 (1/2 da 2). All. Nei
Tiri da 2: 12/30 - Tiri da 3: 6/34 - Tiri Liberi: 5/10 - Rimbalzi: 45 10+35 (Maiga 12) - Assist: 4 (Pellizzari 2) - Palle Recuperate: 6 (Maiga 2) - Palle Perse: 19 (Ojo 5) - Cinque Falli: Haidara.
Arbitri: Paglialunga M., Rezzoagli L.

Pallacanestro Vado - Cierre Ufficio Cantù 75-79
Chiude da imbattuta la prima fase la Cierre Ufficio Cantù che ha la meglio anche della Pallacanestro Vado. I canestri di Giannullo e Moscatelli (rispettivamente 14 e 13 punti) permettono ai brianzoli di controllare sempe la sfida, sfiorando in più occasioni la doppia cifra di vantaggio. Biorac (top scorer del match con 24 punti) prova a tenere in scia Vado, che al suono della penultima sirena è in svantaggio di 9 punti: 66-57. Nell’ultimo quarto Adamu (doppia doppia da 17 punti e 18 rimbalzi) guida i suoi alla rimonta: la squadra di coach Prati raggiunge il -3. Giannullo dalla lunetta, però, segna il libero che spegne le speranze avversarie regalando il successo 75-79 a Cantù.

PALLACANESTRO VADO - TEAM ABC CANTU' CIERRE UFFICIO 75 - 79 (16-23, 39-47, 57-66, 75-79)
PALLACANESTRO VADO: Ferrando 2 (1/1, 0/1), Giannone, Gallo, Veirana 5 (1/3, 1/3), Calvi 2 (1/3 da 2), Fantino 9 (4/6, 0/2), Micalizzi* 3 (0/3, 1/3), Bonifacino* 3 (0/1, 1/2), John Igwara, Biorac* 24 (9/15, 1/1), Squeri* 10 (3/12, 1/6), Adamu* 17 (7/13 da 2). All. Prati.
Tiri da 2: 26/57 - Tiri da 3: 5/22 - Tiri Liberi: 8/14 - Rimbalzi: 41 18+23 (Adamu 18) - Assist: 12 (Squeri 5) - Palle Recuperate: 11 (Squeri 3) - Palle Perse: 15 (Bonifacino 6).
TEAM ABC CANTU' CIERRE UFFICIO: Borella* 7 (2/7, 1/2), Proserpio 4 (2/3 da 2), Moscatelli 13 (5/6, 1/1), Redaelli 4 (2/2, 0/3), Terrier 5 (1/1, 1/1), Milici* 4 (2/3, 0/1), Tarallo* 15 (7/9 da 2), Baldo, Brioschi, Giannullo* 14 (6/9 da 2), Brembilla 7 (2/4, 1/2), Elli* 6 (1/7, 1/2). All. Castoldi.
Tiri da 2: 30/53 - Tiri da 3: 5/12 - Tiri Liberi: 4/6 - Rimbalzi: 45 10+35 (Milici 7) - Assist: 17 (Borella 3) - Palle Recuperate: 7 (Borella 2) - Palle Perse: 22 (Borella 4) - Cinque Falli: Tarallo.
Arbitri: Grieco C., Riggio S.

Girone C
Fortitudo 103 Academy - Stella Azzurra Roma 68-78
Tre su tre per la Stella Azzurra Roma che conquista il primo posto nel Girone C superando la Fortitudo Bologna. Dopo un primo quarto equilibrato, in cui Griguolo (17 punti) ha tenuto a contatto i bolognesi, la squadra di coach Carducci, trascinata da Visintin (28 punti, di cui 18 nel primo tempo e 12 rimbalzi), prova lo strappo nella seconda frazione. La Fortitudo è brava a resistere, ma nel terzo tempo subisce il break: la Stella infatti, grazie al solito Visintin e a Jocys (autore di 22 punti), piazza un parziale di 18-2 che indirizza il match. I ragazzi di coach Politi non demordono e provano a rientrare nell’ultimo quarto, senza però scendere sotto i tre possessi di distanza. Vince dunque la Stella Azzurra: 78-68 il risultato finale.

FORTITUDO103 ACADEMY - STELLA AZZURRA 68 - 78 (16-18, 35-42, 53-68, 68-78)
FORTITUDO103 ACADEMY: Balducci NE, Pavani* 5 (1/4, 1/2), Fantini*, Gruppioni 3 (0/1, 1/3), Sciarabba 5 (1/3 da 3), Baraldi NE, Zedda 2 (1/1, 0/1), Griguolo 17 (7/15, 0/4), Cavazzoni* 10 (2/7, 2/4), Manna* 6 (3/8, 0/3), Niang* 16 (5/10 da 2), Rando 4 (1/2 da 2). All. Politi
Tiri da 2: 20/52 - Tiri da 3: 5/21 - Tiri Liberi: 13/19 - Rimbalzi: 49 21+28 (Niang 11) - Assist: 9 (Niang 3) - Palle Recuperate: 5 (Niang 3) - Palle Perse: 20 (Niang 5)
STELLA AZZURRA: Pugliatti* 11 (4/10, 0/3), Pierini, Lo Prete , Amenta 6 (3/4, 0/2), Visintin* 28 (8/14, 2/3), Adeola* 7 (2/7, 0/1), Basilico, Kuusmaa* 2 (1/1 da 2), Rapini 2 (0/1, 0/1), Remondini NE, Jocys* 22 (8/15, 1/5), Salvioni. All. Carducci
Tiri da 2: 26/56 - Tiri da 3: 3/15 - Tiri Liberi: 17/25 - Rimbalzi: 45 16+29 (Visintin 12) - Assist: 9 (Pugliatti 3) - Palle Recuperate: 12 (Visintin 4) - Palle Perse: 17 (Kuusmaa 4)
Arbitri: Cassina F., Giambuzzi U.

Virtus Siena - A|X Armani Exchange Olimpia Milano 62-77
L’A|X Armani Exchange Olimpia Milano sconfigge in rimonta la Virtus Siena e si qualifica per i Quarti di finale. Nei primi minuti le squadre si accendono dalla lunga distanza con i senesi che grazie ad un parziale di 18-2 si portano in vantaggio. Braccagni e Cannoni (autori rispettivamente di 18 e 14 punti) mandano in difficoltà la difesa milanese, che fatica a contenere l’impeto avversario. Nel secondo tempo l’Olimpia parte forte e recupera lo svantaggio: la sfida è ora punto a punto e molto combattuta. A rompere gli indugi sono Bramati e Galicia (18 punti a testa): quest’ultimo con due triple consecutive decide definitivamente il match in favore dei milanesi che vincono 77 a 62.

VIRTUS SIENA - OLIMPIA MILANO A/X ARMANI EXCHANGE 62 - 77 (24-18, 41-32, 55-52, 62-77)
VIRTUS SIENA: Gazzei* 2 (1/3, 0/2), Puccetti* 6 (2/3 da 2), Bruttini, Broscenco, Cannoni* 14 (5/9, 0/1), Nikiforakis* 2 (1/5 da 2), Iannoni, Liotta, Costantini 6 (1/3, 1/1), Braccagni* 18 (3/7, 3/14), Ravenni 3 (0/1, 1/3), Donati 11 (5/12 da 2). All. Spinello
Tiri da 2: 18/43 - Tiri da 3: 5/21 - Tiri Liberi: 11/19 - Rimbalzi: 41 12+29 (Donati 13) - Assist: 8 (Nikiforakis 2) - Palle Recuperate: 14 (Ravenni 5) - Palle Perse: 24 (Cannoni 8)
OLIMPIA MILANO A/X ARMANI EXCHANGE: Rizzi, Brasca, Restelli 6 (1/4, 1/5), Galicia* 18 (1/4, 5/6), Trovarelli* 17 (4/8, 3/6), Martino 5 (1/2, 1/1), Alfieri 3 (1/4, 0/1), Longhi* 8 (4/7 da 2), Rapetti* 2 (1/2 da 2), Bramati* 18 (4/11, 2/7), Garbujo, Massoni. All. Pampani
Tiri da 2: 17/47 - Tiri da 3: 12/27 - Tiri Liberi: 7/10 - Rimbalzi: 48 18+30 (Restelli 5) - Assist: 11 (Galicia 3) - Palle Recuperate: 12 (Galicia 5) - Palle Perse: 24 (Galicia 4)
Arbitri: Alessi N., Negri L.

Girone D

Pallacanestro Varese - BSL San Lazzaro 57-42
Incredibile Pallacanestro Varese che sconfigge la BSL San Lazzaro chiudendo così al primo posto il Girone D. Inizio punto a punto con i lombardi che si affidano a Noble Clement (21 punti e 11 rimbalzi) per prendere qualche punto di vantaggio, soprattutto nel secondo periodo grazie ad un parziale di 10-4 (23-18). San Lazzaro non demorde e con i canestri di Moretti (autore di 16 punti) resta in scia: 26-23 a metà partita. Al rientro dall’intervallo lungo si continua a segnare poco: la BSL prova ad allungare con un 5-0 di parziale, ma Varese risponde e in avvio degli ultimi dieci minuti sorpassa gli avversari. I ragazzi di coach Josic dominano l’ultima frazione (vinta 22-4) portandosi addirittura oltre la doppia cifra di vantaggio: vince dunque Varese 57-42.

PALLACANESTRO VARESE - B.S.L. SAN LAZZARO 57 - 42 (13-14, 26-28, 35-38, 57-42)
PALLACANESTRO VARESE: Tozzo, Tapparo* 10 (5/12, 0/2), Messina NE, Noble Clement* 21 (8/14, 1/3), Modesti, Incremona, Bongiovanni* 4 (0/3, 1/7), Veronesi* 9 (4/8 da 2), Croci 2 (1/1, 0/1), Calcaterra 11 (4/8 da 2), Borroni*, Di Carlo NE. All. Josic
Tiri da 2: 22/51 - Tiri da 3: 2/14 - Tiri Liberi: 7/17 - Rimbalzi: 49 15+34 (Noble Clement 11) - Assist: 10 (Incremona 6) - Palle Recuperate: 9 (Noble Clement 3) - Palle Perse: 14 (Tapparo 7)
B.S.L. SAN LAZZARO: Scheda 2 (1/3 da 2), Tobia* 7 (2/2, 1/6), Sibani* 7 (2/6, 0/7), Parenti 4 (2/3, 0/4), Moretti* 16 (0/4, 5/10), Landi NE, Scapinelli, Landi* 4 (2/2, 0/3), Tamborino* 2 (1/6 da 2), Boschi NE, Glinos, Comastri NE. All. Sanguettoli
Tiri da 2: 10/29 - Tiri da 3: 6/32 - Tiri Liberi: 4/10 - Rimbalzi: 40 13+27 (Sibani 9) - Assist: 11 (Sibani 6) - Palle Recuperate: 4 (Sibani 1) - Palle Perse: 20 (Sibani 7)
Arbitri: Spinelli I., Luchi M.

Sibe Calenzano Bulldogs - Alfa Omega Ostia 73-66
I Sibe Calenzano Bulldogs ottengono il primo successo della Finale Nazionale Under 15 Eccellenza – Trofeo Claudio Papini superando l’Alfa Omega Ostia. I primi minuti della sfida sono combattuti ed energici, con continui sorpassi al timone del match. L’Alfa Omega ci prova con Carolei (autore di una doppia doppia da 21 punti e 10 rimbalzi), ma i toscani con Schapira (16 punti) non lasciano scappare gli avversari e la partita rimane equilibrata e punto a punto. A cavallo tra seconda e terza frazione Calenzano prova a scappare grazie al duo Vangi-Allinei (27 punti in totale) che permette ai toscani di superare la doppia cifra di vantaggio. Nell’ultimo quarto l’Alfa, dopo essere sprofondata sul -15 (66-51), piazza un’incredibile parziale di 12-0, che però viene interrotto dalla tripla di Allinei. Il numero 19 di Calenzano gela l’entusiasmo della squadra di coach Tardiolo, che pur provandoci, non riesce più a spaventare i toscani che si aggiudicano il match 73-66.

SIBE CALENZANO BULLDOGS - ALFA OMEGA OSTIA 73 - 66 (16-17, 42-35, 59-49, 73-66)
SIBE CALENZANO BULLDOGS: Fiammelli, Campostrini 11 (5/7 da 2), Schapira* 16 (5/17 da 2), Papini, Sarti* 10 (4/9 da 2), Fantini NE, Sgarmiglia, Viciani, Allinei* 16 (1/11, 3/9), Nesi 2 (1/1 da 2), Vangi* 11 (4/6, 1/5), Soletti* 7 (2/3, 1/1). All. Fioretti.
Tiri da 2: 22/55 - Tiri da 3: 5/16 - Tiri Liberi: 14/17 - Rimbalzi: 46 9+37 (Schapira 9) - Assist: 7 (Allinei 2) - Palle Recuperate: 5 (Schapira 2) - Palle Perse: 12 (Sarti 4) - Cinque Falli: Soletti.
ALFA OMEGA OSTIA: Abagnale NE, Pellegrinotti, Crestini* 2 (1/4 da 2), Vivandi 4 (2/3 da 2), Bianchetti NE, Stazzonelli* 25 (7/21, 3/13), Colantoni NE, Ferretti, Carolei* 21 (9/15 da 2), Dutto* 7 (1/3, 0/1), Imbesi NE, Paolini* 7 (2/9 da 2). All. Tardiolo.
Tiri da 2: 22/56 - Tiri da 3: 3/17 - Tiri Liberi: 13/21 - Rimbalzi: 49 13+36 (Carolei 16) - Assist: 9 (Stazzonelli 3) - Palle Recuperate: 3 (Dutto 2) - Palle Perse: 13 (Ferretti 3)
Arbitri: Mammoli A., Morra G.

Ufficio Stampa Fip

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: