Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Dinamo Sassari non completa la rimonta, la Reyer Venezia fa sua Gara 3

Coach Pozzecco manda in campo Smith, Carter, Pierre, Thomas e CooleyDe Raffaele schiera Haynes, Stone, Bramos, Mazzola e Watt. Gli orogranata partono bene con Bramos e Haynes, i biancoblu un po’ contratti nei primi minuti rompono il ghiaccio con Pierre e il gioco da tre Smith. Ruotano i quintetti, il botta e risposta sul filo della parità è dalla lunetta e dal pitturato, Haynes dall’arco e Daye cercano l’allungo, Pozzecco chiama i suoi. La tripla di Gentile tiene il Banco a contatto e i primi 10’ di gioco si chiudono sul 16-19.

Nella seconda frazione Tonut si mette in proprio e firma un parziale di 5-0, giuri Thomas dalla lunetta e Spissu dai 6.75 riducono le distanze a 4 lunghezze. I ragazzi di coach Pozzecco faticano a concretizzare, Venezia ne sa approfittare per scappare grazie a Daye e Stone per il vantaggio in doppia cifra (24-35 a 3’ dall’intervallo lungo). Immediata la risposta biancoblu, con Pierre, Thomas e Cooley, che pero non riesce a fermare l’offensiva avversaria e si va agli spogliatoi sul 32-39.

Nella ripresa Thomas e Smith accendono l’attacco biancoblu, Stone risponde da 3, è lotta di stazza sotto il ferro, Pierre porta i suoi a un solo possesso, Gli uomini di de Raffaele in piena fiducia dettano il ritmo, le bombe di Tonut, Bramos, Stone e De Nicolao allargano il divario di nuovo in doppia cifra, al 30° è 46-59. Negli ultimi 10’ di gioco Watt e De Nicolao incrementano, Polonara e Spissu tengono acceso l’attacco del Banco, Polonara per Thomas che appoggia al ferro infiamma il PalaSerradimigni e riporta la Dinamo a due possessi. Un Gentile incontenibile guida i suoi, Pierre schiaccia per il pareggio (64-64 con un break di 14-0 per il Banco).

Controbreak Reyer di 7-0 con Haynes e Daye e Pozzecco chiama il minuto. E’ ancora Gentile, questa volta dalla lunga, a riportare i suoi a contatto, è ancora parità (71-71) con Polonara che buca la difesa orogranata quando è già partito l’ultimo giro di cronometro. Daye punisce dai 6.75, una palla contesa regala il possesso a Dinamo a 16.8” dalla fine, è ancora timeout Banco. Gentile capitalizza il fallo subito da Vidmar, un solo punto di svantaggio. Daye dalla lunetta non sbaglia e gara3 si chiude 73-76 con Venezia che si porta in vantaggio sulla serie per 2-1.

Dinamo Banco di Sardegna - Umana Reyer Venezia 73-76

Parziali: 16-19; 32-39; 14-20; 27-17
Progressivi: 16-19; 16-20; 46-59; 73-76

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 5, Smith 7, McGee 3, Carter, Devecchi, Magro, Pierre 15, Gentile 10, Thomas 17, Polonara 10, Diop , Cooley 6. All. Gianmarco Pozzecco

Umana Reyer Venezia: Haynes 9, Stone 9, Bramos 8, Tonut 10, Daye 22, De Nicolao 6, Vidmar, Biligha, Giuri 3, Mazzola, Cerella, Watt 9. All. Walter De Raffaele

Ufficio stampa Dinamo Banco di Sardegna

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: