Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Stella Azzurra Roma è Campione d'Italia Under 16, Bassano ko in finale. Reyer Venezia terza

La Stella Azzurra Roma è Campione d’Italia Under 16 Eccellenza 2019. Nella finalissima del PalaFiom di Taranto i capitolini si sono imposti sull’Oxygen Bassano 101-70. Ai Campioni d'Italia sono andate le congratulazioni del Presidente FIP Giovanni Petrucci. Secondo Scudetto per la Stella Azzurra nella categoria Under 16 Eccellenza. Quello raggiunto a Taranto, è poi il decimo titolo per i nerostellati nel Settore Giovanile.

Le parole di Lorenzo Gandolfi, coach dei Campioni d’Italia: “È veramente una sensazione molto bella. I ragazzi sono stati fantastici, abbiamo finito ogni partita in crescendo con un'energia incredibile. È stata un'annata bellissima, voglio ringraziare tutti quelli che hanno lavorato per arrivare a questo traguardo".

Terzo posto per l’Umana Reyer Venezia, vincente sull’Honey Sport City Roma 61-59.

Nel miglior quintetto della manifestazione sono stati inseriti Lionel Abega (Honey Sport City Roma), Nicola Giordano (Stella Azzurra Roma), Destiny Agbamu (Oxygen Bassano), Davide Casarin (Umana Reyer Venezia), Yannick Nzosa (Stella Azzurra Roma).

Miglior allenatore della Finale Nazionale Under 16 Eccellenza è Lorenzo Rubinetti dell’Honey Sport City Roma.

Finale Nazionale Under 16 Eccellenza – Trofeo Claudio Monti 2019
Finale 1°/2° posto
Oxygen Bassano - Stella Azzurra Roma 70-101
Finale 3°/4° posto
Reyer Venezia - Honey Sport City Roma 61-59

Oxygen Bassano - Stella Azzurra Roma 70-101
La Stella Azzurra Roma conquista lo Scudetto Under 16 superando l'Oxygen Bassano nella finalissima. Fin dalle prime azioni la sfida regala spettacolo al numeroso pubblico presente al PalaFiom: entrambe le squadre, infatti, alzano i ritmi trovando il fondo della retina con continuità. Il punteggio è molto alto anche grazie a Visintin (19 punti) e Sulina (autore di 9 punti), che si accendono da oltre l’arco. Sono i ragazzi di coach Gandolfi a prendere qualche punto di vantaggio e grazie anche ad un ispirato Motta (16 punti), chiudono avanti 28-22 i primi dieci minuti. Anche nella seconda frazione il match è combattuto con Bassano che riesce a contrastare la fisicità avversaria con Agbamu (doppia doppia da 26 punti e 12 rimbalzi). Nei minuti finali, però, la Stella allunga superando la doppia cifra di vantaggio e chiudendo sul +14 (48-34) il primo tempo. Al rientro in campo dall’intervallo lungo i nerostellati incrementano ulteriormente il vantaggio grazie ai canestri di Giordano (22 punti) e Nzosa (autore di una doppia doppia da 18 punti e 16 rimbalzi), con quest’ultimo che inchioda due schiacciate che infiammano il pubblico tarantino. La Stella è ormai in completo controllo come dimostra il 78-55 al suono della penultima sirena. Nel quarto periodo i capitolini non devono far altro che amministrare il largo vantaggio riuscendo anche a superare i 100 punti realizzati e trionfando 101-70.

Oxygen Bassano - Stella Azzurra Roma 70 - 101 (22-28, 34-48, 55-78, 70-101)
Oxygen Bassano: Nnabuife, Pellecchia* 6 (2/7, 0/3), Ndour 4 (2/3 da 2), Campagnolo, Valente* 2 (1/1 da 2), Agbamu* 26 (9/20, 2/6), Comunello, Fiusco* 13 (0/5, 3/7), Sulina 9 (0/2, 3/5), Dalla Valle, Tasca, Ojo* 10 (2/5, 2/5). All. Papi
Tiri da 2: 16/43 - Tiri da 3: 10/27 - Tiri Liberi: 8/20 - Rimbalzi: 34 12+22 (Agbamu 12) - Assist: 15 (Agbamu 4) - Palle Recuperate: 5 (Fiusco 2) - Palle Perse: 12 (Agbamu 5)
Stella Azzurra Roma: Pugliatti 5 (2/2 da 2), Boglio, Lo Prete , Giordano* 22 (5/10, 3/4), Visintin* 19 (7/10, 1/3), Motta* 16 (5/8, 2/5), Adeola 12 (2/5, 2/3), Telesca, Nzosa* 18 (8/14 da 2), Rapini, Falk* 9 (3/6, 0/1), Camponeschi. All. Gandolfi
Tiri da 2: 32/61 - Tiri da 3: 8/17 - Tiri Liberi: 13/18 - Rimbalzi: 48 13+35 (Nzosa 16) - Assist: 21 (Giordano 6) - Palle Recuperate: 6 (Visintin 2) - Palle Perse: 8 (Visintin 4)
Arbitri: Lenoci, Sconfienza

Umana Reyer Venezia - Honey Sport City Roma 61-59
Terzo posto per l’Umana Reyer Venezia che sconfigge l’Honey Sport City Roma. Partono meglio i lagunari che, grazie al duo composto da Casarin e Berdini (autori rispettivamente di 16 e 11 punti), provano a prendere le redini della sfida, superando la doppia cifra di vantaggio. I capitolini non tardano a rispondere: la reazione dei gialloneri porta la firma di Matera (7 punti) e Francioni (autore di 12 punti), che riducono lo scarto fino al -2 (26-24) con cui si chiude il primo tempo. Alla ripresa la sfida è molto equilibrata con l’HSC che si porta in vantaggio spinta da Greggi (12 punti), ma la Reyer resta in scia rimandando il verdetto agli ultimi minuti. L’equilibrio viene rotto da Bolpin che con un canestro e due tiri liberi realizza il break decisivo nei secondi finali: vince 61-59 la squadra di coach Turchetto.

Umana Reyer Venezia - HSC Roma 61 - 59 (16-10, 26-24, 49-47, 61-59)
Umana Reyer Venezia: Bolpin 10 (3/8, 0/3), Casarin* 16 (2/10, 0/8), Mafolino* 2 (1/3, 0/2), Berdini* 11 (3/12, 1/6), Cappellotto ne, Morena, Kovacs* 8 (3/5, 0/1), Boglione, Cravero* 6 (3/6 da 2), Valentini, Grani 8 (4/4, 0/1), Ballarin Chinellato. All. Turchetto
Tiri da 2: 19/49 - Tiri da 3: 1/21 - Tiri Liberi: 20/25 - Rimbalzi: 54 13+41 (Casarin 11) - Assist: 10 (Casarin 4) - Palle Recuperate: 9 (Bolpin 3) - Palle Perse: 22 (Cravero 5) - Cinque Falli: Berdini, Cravero
HSC Roma: Rossetti, Matera 7 (1/2, 1/3), Mutombo Kolombo 2 (1/2, 0/2), Tripodi, Abega Ongolo 19 (5/8, 1/9), Bufano*, Borioni, Ndzie Meteh* 6 (2/8 da 2), Giacomi* 1 (0/7, 0/4), Francioni* 12 (2/4, 1/2), Aulicino ne, Greggi* 12 (4/11, 0/3). All. Turchetto
Tiri da 2: 15/44 - Tiri da 3: 3/27 - Tiri Liberi: 20/26 - Rimbalzi: 47 11+36 (Giacomi 11) - Assist: 7 (Giacomi 2) - Palle Recuperate: 14 (Matera 3) - Palle Perse: 19 (Abega Ongolo 6)
Arbitri: Scaramellini, Correale

Ufficio Stampa Fip

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: