Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Ufficiale, l'ex Vuelle Pesaro Massimo Galli entra nello staff tecnico della Reyer Venezia

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/13-07-2019/ufficiale-vuelle-pesaro-massimo-galli-entra-staff-tecnico-reyer-venezia-600.jpg

Social

L’Umana Reyer Venezia annuncia di aver raggiunto l’accordo con il coach Massimo Galli, che entrerà dalla stagione 2019/20 a far parte dello staff tecnico della prima squadra maschile come assistant coach di Walter De Raffaele.

Galli, nato a Varese il 26 agosto 1960, è stato capo allenatore della VL Pesaro, in Serie A, fino a gennaio 2019. Nella lunga carriera in panchina, iniziata nel 1995, ha allenato come head coach le giovanili della Pallacanestro Varese (con cui ha vinto quattro scudetti da responsabile del settore giovanile), il Campus Varese (B2), Busto Arsizio (B2), Bisceglie (A dilettanti), Rimini (LegaDue), Forlì (DNA Gold) e Chieti (LNP Silver e A2).

Da assistente, ha fatto parte degli staff di Varese (A1, vincendo scudetto e Supercoppa italiana come head coach), Rimini (LegaDue), Biella (Serie A), Sant’Antimo (LegaDue) e Forlì (LegaDue).

A livello di Nazionali, ha vinto l’argento Under 19 da assistant coach dell’Italia alla World Cup 2017 in Egitto ed è stato assistente dell’Under 18 azzurra maschile e della Nazionale maggiore femminile.

“Sono molto orgoglioso e felice – le parole di Massimo Galli – è una grande soddisfazione che il Club Campione d’Italia mi voglia nel proprio staff e ringrazio la società per la fiducia. Cercherò con la massima umiltà di mettere a disposizione di staff e squadra le mie capacità. Entro a far parte dello staff tecnico migliore d’Italia che ha vinto due scudetti e una FIBA Europe Cup, lavorerò per essere all’altezza ma anche con la consapevolezza di potermi inserire nel mondo Reyer con i modi giusti. Ripeto, è motivo di grande orgoglio essere assistant coach all’Umana Reyer. Conosco coach De Raffaele dai tempi in cui allenavamo entrambi le giovanili di Livorno e Varese, non vedo l’ora di iniziare con grande voglia e umiltà”.

Ufficio Stampa Reyer Venezia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: