Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Ufficiale, Davide Bonacini è un nuovo giocatore della Poderosa Pallacanestro

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/20-07-2019/ufficiale-davide-bonacini-giocatore-poderosa-pallacanestro-600.jpg

Social

La Poderosa Pallacanestro Montegranaro è lieta di annunciare l’ingaggio con contratto biennale di Davide Bonacini, proveniente dalla Unieuro Forlì (Serie A2 girone Est). Play-guardia di 190 centimetri, classe 1990, con il suo arrivo la XL EXTRALIGHT® completa il pacchetto dei giocatori italiani a roster.

Nativo di Guastalla (RE), il nuovo regista gialloblu muove i primi passi nel settore giovanile della squadra di riferimento della sua terra, la Pallacanestro Reggiana. Completata tutta la trafila nella cantera di Reggio Emilia, la prima esperienza nel mondo senior arriva ancora giovanissimo, a 17 anni, con la maglia di Fidenza. Tre stagioni tra Serie A e B Dilettanti con la maglia della città nel Parmense, l’ultima delle quali segna la sua vera esplosione: gli 8,5 punti, 2,9 rimbalzi e 1,3 assist gli consegnano il titolo di miglior giovane di tutta la A Dilettanti. Nelle successive due stagioni resta in A Dilettanti ma con la canotta di Ruvo di Puglia, dove conferma la sua solidità: 5,3 punti, 1,3 rimbalzi e 1,0 assist nella prima (con tanto di accesso ai playoff per la A2), 6,6 punti, 1,8 rimbalzi e 1,4 assist nella prima parte della seconda, nella quale è costretto a lasciare la squadra a metà stagione a causa dei problemi societari della stessa e si accasa a Capo d’Orlando, dove disputa 10 gare tra regular season e playoff a 9,1 punti, 1,8 rimbalzi e 2,5 assist di media.

Torna in Puglia la stagione seguente, la 2012/2013, scendendo in Dnb per vestire la casacca di Ostuni, dove ha la migliora stagione in carriera a livello personale: 11,6 punti, 3,3 rimbalzi, 1,5 assist per gare in regular season, con una puntatina ai playoff che finisce al primo turno. La grande annata gli mette addosso i riflettori dell’ambiziosa Latina, che punta decisa alla Serie A2 e con la quale incrocia per la prima volta le armi con la Poderosa: la stagione è trionfale fino a giugno, con il primo posto in regular season e la vittoria della Coppa Italia, ma la Benacquista perde i due spareggi-promozione, pur venendo successivamente ripescata.

“Bonna” produce una solida stagione da 7,7 punti, 3,4 rimbalzi e 1,6 assist. È nell’estate 2015 che, allora, Forlì decide di puntare su di lui per ricominciare la scalata verso i piani alti del basket. Stavolta, il bersaglio grosso non sfugge: a Montecatini, la Unieuro batte proprio la Poderosa nella finalissima con in palio la A2 e corona la sua ricorsa. Bonacini ne è prezioso elemento, con 6,4 punti, 2,0 rimbalzi e 1,5 assist a gara. Da allora, la canotta biancorossa non se l’è più tolta, esordendo in A2 nella stagione 2016/2017 e continuando a portare il suo contributo di energia in uscita dalla panchina e vestendo la fascia di capitano sino alla stagione conclusa un paio di mesi fa: 5,6 punti, 1,7 rimbalzi e 1,4 assist nel 2016/2017, 7,0 punti, 2,0 rimbalzi e 2,3 assist nel 2017/2018 e 5,6 punti, 2,0 rimbalzi e 1,8 assist nell’ultima stagione. Esperienza, estro e qualità quello che Bonacini può portare in dote alla giovane Poderosa che verrà.

Queste le sue prime parole da gialloblu: «Fin da quando l’ho sfidata per la prima volta in Serie B, Montegranaro mi ha sempre fatto un’ottima impressione come società e ambiente. Per cui non ho avuto grandi dubbi nella scelta da fare. Vengo da una esperienza importante per la mia carriera come quella di Forlì, dove sono stato molto bene, ma sono felice di questa scelta che ho fatto. Ho voglia di ripartire e rimettermi in gioco. Sicuramente la presenza di coach Ciani ha influito molto, lo ritengo un grande allenatore e non vedo l’ora di iniziare a lavorare con lui. La squadra sarà giovane ma di talento, sicuramente con allenatore e otto decimi della squadra nuovi ci vorrà un po’ di rodaggio specie all’inizio. Ma sono convinto sia stata allestita una squadra da battaglia. Sarà importante fare gruppo sin da subito, mettendoci subito tutti a disposizione e a sacrificarci per il bene di tutti».

Il commento di coach Franco Ciani all’operazione: «Lui e Cucci, partendo inizialmente da dietro ma essendo praticamente dei titolari aggiunti, dovranno essere i giocatori che ci danno il cambio di passo. Aggressività, grande mentalità e determinazione, ma anche qualità tecniche importanti, sarà un giocatore anche tatticamente importante perché può giocare sia in alternativa che insieme a Palermo e quindi ci dà un’ulteriore varietà di soluzioni cui attingere».

Il general manager Alessandro Bolognesi battezza così l’arrivo del play reggiano: «Una volta perso Traini, cercavamo un giocatore con quelle caratteristiche, quindi un ragazzo capace di dare energia e cambio di ritmo entrando dalla panchina. Quando è venuto fuori che Bonacini si stava liberando da Forlì, ci siamo fiondati subito su di lui senza pensarci due volte: crediamo sia il giocatore perfetto per ricoprire questo ruolo nel nostro roster».

Ufficio Stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: