Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Erik De Marco è un nuovo giocatore dei Fochi Pollenza ''Voglio dimostrare che sono pronto''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/20-07-2019/erik-marco-giocatore-fochi-pollenza-voglio-dimostrare-sono-pronto-600.png

Social

Nome: Erik De Marco
Ruolo: Playmaker 
Nazionalità: ITA
Data di nascita: 12/01/1997
Altezza: 182cm
Peso: 82kg

Bio: Erik si avvicina al mondo della pallacanestro all’età di 6 anni. Ad accoglierlo e formarlo è l’Associazione Basket Tolentino, dove militerà regolarmente fino a 2 anni fa. A causa di un disguido societario, il ragazzo lascia la canotta biancorossa per approdare in casa Fochi. Dopo circa mezza stagione sotto la guida dell’ex coach, ora ds, Matteo Santecchia, De Marco decide di tornare al Basket Tolentino, dove si aggiudica un campionato di serie D. Due anni dopo, il ritorno di fiamma e la firma con i Fochi Pollenza.

Erik vanta diverse partecipazioni a tornei internazionali e non. A Porto Recanati, insieme al nostro Giacomo Mazzoleni, durante le accademie giovanili, tre volte in tre anni. In Liguria, un tandem tra Tolentino e San Severino, con un mix dei giocatori più forti delle due società. A Jesi, un quarto piazzamento, accanto ad atleti di Tolentino, Recanati e Porto Recanati.

He speaks: «Sono carichissimo: non vedo l’ora di scendere in campo e dare il meglio di me. Voglio riscattarmi da un’annata storta, in cui non sono riuscito a dare il 100% per svariati motivi. Sono curioso di scoprire cosa si prova a giocare in una squadra, composta in gran parte da giovani, dove ognuno ha lo stesso peso. Finora ho sempre giocato a Tolentino, in veste di under, senza aver mai la possibilità di prendere iniziativa, sotto l’ala dei giocatori più esperti. Ora tocca a me: spero di trovare quel che cerco e dimostrare che sono pronto».

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: