Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Europeo Under 20, coach Capobianco ''Grande reazione dei ragazzi ad un passo dal baratro''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/21-07-2019/europeo-under-coach-capobianco-grande-reazione-ragazzi-passo-baratro-600.jpg

Social

Le parole di coach Andrea Capobianco dopo la vittoria della Nazionale Under 20 contro la Polonia, che ha permesso agliazzurri di rimanere nella Division A: "A un primo sguardo, vedendo la classifica finale, dovremmo essere dispiaciuti. Invece questi ragazzi hanno fatto qualcosa di straordinario. Per prima cosa voglio ringraziare di cuore i ragazzi e lo staff. E ancor prima, tutti i giocatori che sono stati con noi in raduno e che non sono venuti qui in Israele. Abbiamo cominciato l'Europeo giocando benissimo contro l'Ucraina. Ma proprio in quella partita, Serpilli e Zampini si sono infortunati. Per la squadra è stato un colpo durissimo da assorbire.

Michele e Federico sono voluti però rimanere con noi, e hanno fatto qualcosa di unico, aiutando i loro compagni dalla tribuna, applaudendo e incitando in ogni singola azione. Nel resto del torneo, abbiamo perso di 4 punti con la Serbia e di 2 punti con la Turchia, dopo 38 minuti di grandissima pallacanestro. Con la Slovenia non abbiamo giocato bene, è indubbio. Dopo quella partita abbiamo visto il baratro. Ma ci siamo guardati in faccia, e tutti insieme ne siamo usciti. Ringrazio anche tutti quelli che, nel momento più buio, ci hanno incoraggiato, a partire dal presidente Petrucci. Oggi retrocede la Serbia, a conferma di quanto la qualità di un Europeo sia altissima e di quanto le insidie siano dappertutto".

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: