Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Gianmarco Pozzecco ed il mercato della Dinamo Sassari ''Vogliamo ragazzi che abbiano fame''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/27-07-2019/gianmarco-pozzecco-mercato-dinamo-sassari-vogliamo-ragazzi-abbiano-fame-600.jpg

Social

Gianmarco Pozzecco dalla sua Formentera traccia un bilancio sulle trattative di mercato e sulla Dinamo Sassari che sarà attraverso una lunga intervista pubblicata su La Nuova Sardegna (QUI l'intervista completa) della quale proponiamo i passaggi più importanti.

"Siamo in linea, io e Federico, Edo e Gero, il presidente. Siamo partiti dal confermare più giocatori dello scorso anno possibile e da questo punto di vista è andata oltre le più rosee previsioni. E’ stata una grande stagione e sapevamo che avremmo perso i tre più gratificati, Cooley, Thomas e Pierre, e invece siamo addirittura riusciti a trattenere Pierre. Poi, l’anno scorso mi sono un po’ adeguato ai ragazzi che ho trovato...." 

Mentre quest'anno la mano dell'allenatore triestino è fondamentale nella costruzione del nuovo roster dei vice Campioni d'Italia: "Sì. E il punto di partenza è avere ragazzi che abbiano un grande desiderio di giocare insieme e migliorarsi. Zero mercenari, ma gente che abbia fame."

Saranno ancora tanti gli italiani nel roster con responsabilità sempre più importanti:

"Sono grato ad Achille a Stefano e a Marco che sono rimasti e hanno anzi prolungato. Voglio che ricoprano un ruolo ancora più importante rispetto alla scorsa stagione, e Spissu stiamo pensando di farlo partire in quintetto, a fianco a un giocatore col quale divida il ruolo. E sono contentissimo di avere Michele Vitali. Vogliamo una squadra dalla connotazione spiccatamente italiana. A oggi l’idea è di aver 4 stranieri e tanti italiani, di qualità."

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: