Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Belinelli, Gallinari e Datome saltano la Trentino Cup, Martedì esordio contro la Romania

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/29-07-2019/belinelli-gallinari-datome-saltano-trentino-marted-esordio-romania-600.jpg

Social

Dopo sette giorni di allenamento, l'Italia è pronta a scendere in campo per il primo torneo della sua Estate mondiale. Presso il Grand Hotel Trento è stata presentata la settima edizione della Trentino Basket Cup, quadrangolare in programma il 30 e 31 luglio alla BLM Group Arena di Trento.

Nella prima partita dell'evento gli Azzurri del CT Sacchetti affronteranno la Romania (ore 20.30), incontrata nelle qualificazioni a FIBA World Cup. Il giorno seguente (31 luglio, sempre alle 20.30) la sfida a una fra la Svizzera e la Costa d'Avorio. Le gare dell'Italia sono trasmesse su www.skysport.it e sulla pagina Facebook Italbasket. Le gare delle ore 18.00 sul canale YouTube Italbasket.

Saranno tenuti a riposo per l’intero torneo Marco Belinelli e Danilo Gallinari per affaticamento muscolare dopo i carichi di lavoro svolti a Pinzolo. Non disponibile a Trento anche Luigi Datome, che prosegue il suo percorso di recupero. Salteranno la Romania Ariel Filloy, Riccardo Moraschini e Brian Sacchetti. I giocatori saranno comunque alla BLM Group Arena, per incontrare i tanti tifosi della Nazionale.

Così il CT: “Abbiamo dei problemi con acciacchi e ritardi di preparazione. Dispiace, sappiamo che al pubblico di Trento sarebbe piaciuto vedere in campo tutti gli Azzurri. In questo momento del raduno però, le decisioni dello staff medico-sanitario sono più importanti che mai. Non possiamo assumerci rischi e dobbiamo sempre pensare al nostro progetto. È una preparazione a tappe, lunga. Quando si sta insieme 50 giorni bisogna stare bene insieme. Abbiamo una carenza strutturale nel pacchetto lunghi e dovremo fare della nostra debolezza una forza. Non siamo fra le favorite del Mondiale, ma abbiamo fame. Voglio ringraziare il Trentino – ha detto Sacchetti -. E’ il secondo anno che veniamo a Pinzolo e c’è sempre un grande entusiasmo. Sono migliorati palazzetto e sala pesi, mentre l’accoglienza è sempre perfetta. La vostra regione è l’elite nel connubio fra sport e turismo”.”.

Al fianco del CT Sacchetti c’era Amedeo Della Valle: “Ringrazio Trentino Marketing e l’Aquila Basket Trento, che lavorano in sinergia per la Trentino Basket Cup. In questo torneo ci siamo sempre divertiti. Veniamo da una settimana a Pinzolo dispendiosa, con allenamenti tosti. Siamo contenti finalmente di giocare due partite. Certo, non saremo perfetti ma vogliamo portare a casa il risultato. Mondiale? Siamo una outsider pericolosa. In una gara a eliminazione diretta, dove vogliamo arrivare, le squadre di Sacchetti sanno dare fastidio a chiunque”.

Così Tiziano Uez, Assessore allo Sport del Comune di Trento: “La BLM Arena ha subito un’importante ristrutturazione, aumentando la capienza a 5.000 posti. Eventi come la Trentino Basket Cup sono fondamentali per valorizzare l’impianto”.

Queste le parole di Maurizio Rossini, CEO di Trentino Marketing: “Prima Folgaria, ora Pinzolo. Il Trentino è sempre pronto a tingersi d’Azzurro. Serve il giusto equilibrio, da una parte permettere ai tanti tifosi di avere un contatto con i campioni della Nazionale, dall’altro mettere a disposizione strutture professionali che garantiscano la miglior preparazione ad un evento importante come il Mondiale”.

Il pensiero di Luigi Longhi, presidente dell’Aquila Basket Trento: “La Trentino Basket Cup è sempre stato un torneo che ha fatto divertire. Le squadre di questa settima edizione non hanno un ranking FIBA altissimo, ma ci sono giocatori che militano in campionati di primissima fascia, compresa l’NBA. Non mancherà lo spettacolo”.

Ufficio Stampa Fip

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: