Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Mondiali MaxiBasket: alti e bassi per le rappresentative azzurre nella seconda giornata

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/29-07-2019/mondiali-maxibasket-alti-bassi-rappresentative-azzurre-seconda-giornata-600.jpg

Social

La seconda giornata ha riservato qualche sconfitta alle nostre rappresentative “meno giovani”: hanno perso le Over 75, 70, 65 e la Over 60 Golden Players.

Sconfitta attesa quella della Over 65 con i campioni in carica degli USA per 44 a 75. Grandi, veloci e tecnici gli statunitensi, aggressivi con la loro difesa a uomo che diventata a tutto campo su canestro segnato. Poco hanno potuto opporre i nostri, con Moretuzzo e Gabelli in evidenza in attacco e Giroldi da fuori. L’ultimo quarto gli americani hanno mollato la presa e i nostri hanno realizzato 20 punti dopo che nei primi 3 quarti ne avevano messi a referto solo 24 in totale. Il passaggio alla fase successiva per i nostri 65enni dipenderà dal match di domani col Cile, anch’esso sconfitto nettamente dagli USA alla partita d’esordio.

La Over 70 ha perso 29-55 con la Russia, squadra molto ben organizzata e prestante fisicamente. Peccato perché un bell’inizio aveva fatto sperare in un match abbordabile, con Bob Quercia e Claudio Cavallini in bella evidenza. Vera potenza del basket la squadra russa, destinata a salire sul podio a fine torneo.

Over 75 sfortunati contro l’Australia, perdono di un solo punto, 21 a 22, punteggi bassissimi com’è tipico per gli Over 75/80 con Turra in grande spolvero. Sono mancati in parte i preziosi punti di Peppe Vento e la situazione della Over 75 è adesso compromessa.

Perdono 48-64 gli Over 60 Golden Players con la forte Germania. D’Orsi, Gallucci, Papa e compagni hanno lottato come leoni, con Marino e Giani a cercare di far girare la squadra ma la Germania si è confermata avversario ostico. Stoici gli azzurri a non farsi coinvolgere in un gioco molto duro, ma capaci al contempo di rendere pan per focaccia.

Hanno vinto la Over 55 Fimba con il Messico per 88 - 35, un allenamento che ha visto i nostri provare assetti tattici e esibirsi in contropiede veloci e tiri da fuori da parte di Bullara (quasi 30 punti, ma le statistiche ufficiali gliene assegnano meno) e Tirel (anche lui, circa 20 punti e non 15 come da statistiche). 9 punti per Bonino e +43 di valutazione per Gianni, utile in regia e veloce di mano a rubare palloni ai messicani. Passaggio certo al girone a eliminazione diretta per gli azzurri.

Vincono 53 a 49 i Vesuvians della Over 55 contro i padroni di casa della Finlandia. Coach Calcagni fa giocare i suoi in velocità e con soluzioni semplici ma efficaci, così che Magni, Leucci e Caruso hanno potuto affossare i finlandesi.
Il passaggio al turno si deciderà domani, lunedì.

Vince Pegaso Over 50 con la Repubblica Ceca per 50 a 40 e bissa la vittoria di ieri. Passaggio al turno successivo assicurato per Celenza, Gigliozzi e compagni, capaci di partire molto bene e poi conservare il vantaggio esprimendo un gioco efficace e capaci di incassare il gioco duro dei cechi.

Anche la Over 50 Fimba Italia allenata da Lino Lardo regola la Georgia 81-74, e passerà alla fase successiva. Mollano la pressione solo all’ultimo quarto gli azzurri, dopo che i soliti Angeli, Delli Carri e Tortolini avevano portato il vantaggio a oltre 20 punti.

Altra bella vittoria di carattere per la Over 55 MBM con la forte Estonia per 53 a 38. In evidenza il solito Bassi con 19 punti e +19 di valutazione. Dura e compatta la difesa, fluido l’attacco, il team guidato da Andrea Bassani si sta dimostrando unito e efficace. Passaggio alla fase eliminatoria assicurato.

Vince anche la Over 60 Fimba Italia di con la Germania per 67-26. Parte bene il quintetto guidato da Maggadino e Musmeci e nel 2º quarto stordiscono i tedeschi con un perentorio 24 a 2 che non lascia scampo. Passano il turno in anticipo anche i nostri azzurri di coach Benatti.

Vince 66 a 30 col Perù la Over 40 di coach Ritacca, col solito Visnjic (20 punti) ben coadiuvato da Busca, Giusti e Farioli. Troppo atletici e veloci gli azzurri, oltre che ben organizzati in attacco. Strada aperta per la fase eliminatoria anche per i più giovani giocatori italiani a questi Mondiali.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: