Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Mondiali MaxiBasket: sorprese e delusioni per le rappresentative azzurre ad Helsinki

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/31-07-2019/mondiali-maxibasket-sorprese-delusioni-rappresentative-azzurre-helsinki-600.jpg

Social

Qualche piacevole sorpresa ma anche un paio di delusioni ieri (mercoledì 31 luglio) dalle rappresentative azzurre ai Mondiali.

Iniziamo dagli Over 60 Golden Players che escono sconfitti con onore dai campioni in carica degli USA per 55-75. Partono forte gli USA ma Giani e compagni non mollano, difendono con una zona fastidiosa per gli avversari e reggono l’urto quando tutti si aspettano il tracollo. Invece il divario oscilla sempre tra gli 8 e i 12 punti, fino agli ultimi minuti quando coach Maurizio Vortici tenta l’arma del pressing a tutto campo per cercare una difficile rimonta. Per nostra sfortuna gli USA attaccano meglio la difesa a uomo della zona e il distacco si fa pesante. 20 punti infatti non rispecchiano la reale differenza tra le due squadre, ma così vanno le cose e qualcosa andava pur fatto per provare a sovvertire una partita che era avviata sui binari della sconfitta per i nostri Over 60. Domani i Golden Players giocheranno col Messico per il 9º-12º posto al mondo. Certo che il sorteggio del girone iniziale non è stato molto felice per i Golden Players, capitati in un girone difficile con Finlandia, Germania e Rep. Ceca.

Sconfitta anche per la Over 60 per 31 a 56 ad opera del forte Brasile. Nulla da fare per gli uomini di coach Gianni Trevisan, nonostante Mimmo Giroldi in evidenza e a lottare per tutti i 40’. Giocheranno oggi (giovedì 1º agosto) con l’Uruguay per il 7º-10º posto.

La Over 50 Pegaso esce sconfitta 55-76 nel match con l’Estonia, formazione coriacea e fisicata. Non basta il solito Celenza (18 punti) a contenere gli avversari. Domani si giocheranno per la posizione dalla 9ª alla 12ª col Portorico.

Vince e convince la Over 55 Fimba Italia allenata da Lino Lardo, che regola l’Estonia 63-38, con Bortolini in evidenza con 16 punti, il solito incontenibile Stama, Bullara in regia e da fuori, e Tirel, utile in tutte le posizioni in campo, come conferma la sua valutazione di +25.
Per ironia della sorte, domani vedremo antagoniste 2 squadre Over 55 italiane: i Vesuvians contro Fimba Italia. E altro destino beffardo, la vincente si giocherà l’accesso alla finale venerdì con la Over 55 del Maxibasket Milano! D’altra parte il regolamento Fimba esclude che la finale possa essere giocata da 2 squadre del medesimo Paese.
Siamo però certi che una delle due finaliste mondiali Over 55 sarà una squadra italiana. E abbiamo ben 3 formazioni tra le migliori 8 al mondo, a conferma di una certa supremazia nella categoria. Tra le candidate a sfidare la Over 55 italiana Finlandia e Australia.

E il gioco si fa duro per la Over 50 Fimba Italia, vittoriosa ieri 83-73 con la forte Finlandia e che oggi incontrerà gli USA. La nostra Over 50 è una corazzata ben attrezzata per arrivare fino in fondo, forte anche di Alessandro Angeli, ieri premiato miglior giocatore master d’Europa! Coach Lardo e Marinucci sanno come superare qualunque ostacolo e ci attendiamo una bella partita.

Oggi affronteranno gli USA anche i nostri Over 70, entrati nei primi 8 al mondo. La vincente affronterà in semifinale la Russia. Coach Sanesi conta su Bob Quercia e compagni per impensierire gli statunitensi con una difesa che limiti le loro forti individualità.

Gli Over 75 giocheranno sabato 3 agosto per il 6° posto, essendo stati esclusi dalle semifinali.

Anche la Over 40 è in lotta per accedere al podio e oggi se la vedrà con la forte Russia.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: