Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Ufficiale, la Pallacanestro Trieste annuncia la firma la guardia Kodi Justice

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/04-08-2019/ufficiale-pallacanestro-trieste-annuncia-firma-guardia-kodi-justice-600.jpg

Social

Un altro arrivo, in casa Pallacanestro Trieste 2004: il nuovo ingaggio della società biancorossa risponde al nome di Kodi Justice. Nato a Mesa, il 3 aprile del 1995, Kodi Justice è una guardia di 199 centimetri per 87 chilogrammi che, dopo la high school a Dobson, ha frequentato il college di Arizona State: quattro stagioni con i Sun Devils durante le quali ha aumentato sempre più il suo impatto sul parquet, chiudendo con 12.7 punti, 2.7 rimbalzi e 2 assist (60% da due, 38% da tre) nel suo anno da senior.

Dopo aver chiuso il suo percorso universitario è approdato in Russia, più precisamente con il Parma Perm, dove ha viaggiato in doppia cifra di media ed è passato, durante la stessa stagione, ai polacchi dello Stelmet Enea BC Zielona Gora, squadra presieduta dall’ex giocatore NBA Zan Tabak. Bianco capace di uscire dai blocchi con buona efficacia, è dotato di un ottimo tiro dalla lunga distanza ma non è il classico tiratore piazzato: ha buonissimi fondamentali, oltre a capacità di trattare la palla e sfornare anche assist pregevoli per i compagni. Insomma, un giocatore completo che si potrà ben “combinare” con l’altro giocatore di riferimento a livello perimetrale, Jon Elmore. Giocatore sempre attivo, su entrambi i lati del campo, all’università e nelle squadre europee che ha “toccato” è sempre stato il leader tecnico: occuperà presumibilmente il ruolo di guardia titolare, con la possibilità di essere schierato anche da “3” in quintetti più piccoli.

Così il team manager di Trieste, Marco De Benedetto: “Con Justice acquisiamo un giocatore che ha già avuto un’esperienza in Europa, in campionati comunque di buon livello. Sa tirare dalla lunga distanza e questo aumenterà ulteriormente la nostra pericolosità perimetrale, ma è un giocatore che fa anche molte altre cose, quindi ben si presta ad essere incastrato nel nostro puzzle come tessera di un mosaico che abbiamo quasi portato a completamento. Non è solo un tiratore, ma è molto di più e da lui ci attendiamo un contributo a tutto tondo per la nostra squadra”.

Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: