Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Antoine Rigaudeau in visita a Casa Virtus Alfasigma: ''La Virtus fa parte della mia vita''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/07-08-2019/antoine-rigaudeau-visita-casa-virtus-alfasigma-virtus-parte-vita-600.jpg

Social

Antoine Rigaudeau, leggenda del club bianconero e protagonista assoluto della stagione del grande Slam del 2000/2001, ha fatto visita, nella giornata di martedì 6 agosto, a Casa Virtus Alfasigma. “Le Roi” è stato accompagnato dal Presidente Giuseppe Sermasi e dal nuovo Responsabile Tecnico del settore giovanile, nonché amico ed ex compagno di squadra, Luca Ansaloni, in una sorta di “tour guidato” della sede: dalla Palestra “Gianluigi Porelli”, fino alle aree più esclusive della struttura.

“La Virtus fa parte della mia vita” – racconta al Presidente e al Responsabile Tecnico giovanile, mentre percorre il corridoio che porta agli spogliatoi e alla sala fisioterapica della prima squadra. “E’ bello tornare a casa, Bologna rappresenta tanto per me, non solo dal punto di vista sportivo, ma anche dal punto di vista personale; i miei figli sono nati a Bologna, in questa città ho vinto tutto, porto sempre nel mio cuore i colori di questa squadra e la passione con cui i bolognesi vivono questo sport.” Tappa obbligata del Tour è stata una passeggiata sul parquet della Palestra Porelli, dove Rigaudeau si è lasciato andare ai ricordi con il suo ex compagno di squadra Ansaloni.

“Bologna è e sarà sempre una delle piazze più importanti a livello cestistico, non solo europeo, ma anche mondiale” – continua a ripetere il play mentre entra nella sede di Casa Virtus Alfasigma e viene accompagnato negli uffici di Virtus Segafredo.

“Virtus, V come vittoria” – con questa battuta Antoine Rigaudeau, leggenda del popolo Virtussino, per tutti “Le Roi”, si congeda e saluta i suoi accompagnatori, ringraziando il presidente Sermasi e il suo ex compagno di squadra Luca Ansaloni. Un grande campione e un grande uomo.

Ufficio stampa e comunicazione Virtus Segafredo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: