Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'ex Aurora Jesi Brett Blizzard si ritira ''Grazie a tutti quelli che ho incontrato, le persone fanno la differenza''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/11-08-2019/aurora-jesi-brett-blizzard-ritira-grazie-quelli-incontrato-persone-fanno-differenza-600.png

Social

Si ritira dopo sedici stagioni nel nostro paese Brett Blizzard, arrivato in Italia nel 2003 e protagonista in questi anni con le maglie di tante squadre tra le quali anche l'Aurora Jesi. Il nativo di Tallahassee ha voluto ringraziare e salutare tutte quelle persone incontrate nel suo cammino, con un bel post pubblicato sul proprio profilo Instagram, che riportiamo di seguito:

"Ho faticato a esprimere le mie parole e ad annunciare personalmente il mio ritiro dal basket professionistico. È impossibile riassumere 16 anni della mia vita. Quando ho lasciato l'America nel 2003 per volare in Italia, non avevo idea di cosa potesse accadere. Sapevo solo che avrei giocato a basket in un posto chiamato Siena, con l'idea di migliorare per provare un giorno ad entrare in NBA. Dopo aver vinto un campionato a Jesi ed aver continuato a Cantu, Reggio Emilia, Virtus Bologna, BiancoBlu Bologna, Veroli, Casale e Tortona, ho capito quanto fosse speciale l'Italia. Il basket è il basket, ma le persone fanno la differenza.

Non posso ringraziarti abbastanza, Italia, per avermi aiutato a maturare come uomo e far crescere la mia famiglia. Devo ringraziare mia moglie Megan, che si è unita a me in questa avventura nel 2006 a Bologna e mi è stata a fianco in tutto questo. Si è occupata degli alti e bassi di ogni stagione ed è sempre stata la mia più grande fan. Ho incontrato molte persone speciali che considero come una famiglia, e non c'è modo di nominare tutti. Devo ringraziare tutti i miei allenatori e compagni di squadra per le battaglie che abbiamo condiviso e la fatica che abbiamo affrontato insieme. Ho vissuto quasi la metà della mia vita in Italia e sono orgoglioso di dire che sono italiano! Grazie Italia per i meravigliosi ricordi! Io e la mia famiglia torneremo presto!"

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: