Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Raggisolaris Faenza torna al lavoro, coach Friso ''Ci aspettano sei settimane di duro lavoro''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/16-08-2019/raggisolaris-faenza-lavoro-coach-friso-aspettano-settimane-duro-lavoro-600.jpg

Social

Con le ambizioni di sempre e tanto entusiasmo, la Rekico si prepara ad iniziare la sua quinta stagione consecutiva in serie B. Sabato la squadra si ritroverà al Campus per la consegna del materiale tecnico e delle chiavi degli appartamenti poi lunedì sosterrà il primo allenamento agli ordini di coach Massimo Friso e di Claudio Agresti, unico suo vice nella prossima stagione. Da settembre infatti Emanuele Belosi si dedicherà completamente alla Raggisolaris Academy e alla crescita dei ragazzi delle giovanili, potendo mettere al loro servizio tutta la sua esperienza maturata in tanti anni sui campi.

IL PROGRAMMA DI LAVORO


Da lunedì il programma di lavoro della Rekico prevederà due sedute giornaliere nel primo mese della stagione: la mattina sarà di scena al parco di Punta degli Orti e alla palestra Jlab con il preparatore fisico Francesco Marabini per lavorare sui muscoli e sulla tenuta atletica, e alla sera al PalaCattani, dove si dedicherà alla pallacanestro e alla tattica.

COACH FRISO PRESENTA LA NUOVA STAGIONE

“Per prima cosa dovrò capire l’attitudine al lavoro del gruppo – sottolinea coach Massimo Friso -, la qualità più importante per poter crescere e migliore giorno dopo giorno. Con lo spirito di sacrificio e lavorando nella stessa direzione, riusciremo a trovare in tempi brevi la coesione del gruppo ed è il nostro primo obiettivo per arrivare pronti all’esordio in campionato di domenica 29 settembre con Porto Sant’Elpidio, match casalingo in cui ritroveremo i nostri tifosi.

Abbiamo allestito una squadra giovane e questa dovrà essere uno dei nostri punti di forza, perché avremo maturità fisica ed entusiasmo, mentre l’esperienza la acquisiremo poi sul campo. Nel roster ci sono molti giocatori intercambiabili che possono garantire alta intensità in attacco e in difesa per tutti i quaranta minuti ed infatti il nostro gioco dovrà essere basato sul contropiede e la velocità. Uno dei punti di forza sarà Bruni, esperto ‘playmaker quarterback’, ovvero in grado di passare il pallone in ogni parte del campo, caratteristica che ci consentirà di avere ampie varianti di gioco in fase offensiva, mettendo i compagni nelle migliori condizioni. Rispetto allo scorso anno, siamo più forti fisicamente e così avremo più soluzioni d’attacco nell’area pitturata, anche se fondamentali saranno ancora gli esterni che dovranno sfruttare le loro attitudini a tirare da tre.

In queste sei settimane di preparazione dovremo concentrarci sul lavoro ed infatti in calendario ci saranno cinque amichevoli, quasi tutte di sabato proprio per valutare il lavoro svolto nei cinque giorni precedenti e come procede la crescita del gruppo. Spesso mi è capitato di allenare squadre con tanti nuovi giocatori e dare più spazio agli allenamenti che alle amichevoli, credo sia il modo migliore per prepararsi al campionato”.

Luca Del Favero

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: