Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Partita la nuova stagione del Campetto Ancona, cronaca del raduno e del primo giorno di lavoro

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/20-08-2019/partita-stagione-campetto-ancona-cronaca-raduno-primo-giorno-lavoro-600.jpg

Social

I primi vagiti di un gruppo nuovo di zecca. Volti sorridenti, l’inevitabile timidezza in quelli dei più giovani addolcita dalla presenza dei giocatori più esperti e della dirigenza presente in massa. Il primo giorno della Luciana Mosconi versione 19/20 è stato accolto da una serata di tarda estate baciata da un tramonto da brivido nel salotto di Ancona. Il Bar Caffè Giuliani è stato il teatro del raduno informale della squadra affidata alle nuove cure di coach Paolo Regini. Una serata trascorsa nella quiete d’agosto del locale di Corso Garibaldi dove tutti i giocatori, allenatori e dirigenti hanno rotto il ghiaccio nel primo passo utile a diventare una squadra e un gruppo vero.

Il primo a presentarsi è stato il vice coach Emanuele Pancotto, unica conferma nello staff tecnico della precedente stagione ma carico e super-motivato come fosse un novizio di primo pelo. Tra i giocatori a fare capolino per primo è stato il più giovane di tutti, il baby 2003 Anibaldi impeccabile con tanto di camicia bianca alla faccia di chi vuole i giocatori di basket solo con cappellino e pantaloncini sotto le ginocchia. Alla spicciolata sono poi arrivati tutti gli altri, con i “vecchi” Baldoni, Centanni e Redolf a fare da padroni di casa e ad accogliere i nuovi arrivati. Presente l’intera dirigenza con in testa il vertice societario formato da Alessandro Stecconi, Gianmarco Trubbiani e Piersilverio Montanari affiancati dalle new entry Claudio Coen, Luca Pierlorenzi ed Alessandro Ricci.

Con loro lo staff medico a partire dal Dr.Stefano Stronati, l’immarcescibile Giorgio Prosperi e Andrea Poggiaspalla. Hanno piacevolmente partecipato anche Gabriele Martelli e Luciano Tittarelli sempre attenti e affezionati ai colori che sono stati loro fino a pochissime stagioni fa. Non poteva mancare ovviamente Marco Pincini, la voce della Luciana Mosconi nonchè componente dello staff organizzativo. Nessun proclama, niente discorsi ufficiali. Soltanto una serata trascorsa insieme da un gruppo che spera di arrivare lontano togliendosi più di una soddisfazione sul parquet.

Prima di sedersi a tavola per la cena i giocatori sono stati accompagnati in varie location della città per girare il video della campagna abbonamenti di prossimo lancio. Ecco quindi che atleti in maglia griffata Luciana Mosconi hanno fatto capolino al Passetto, al Duomo, Arco di Traiano, porto antico e lanterna rossa, ovvero simboli di Ancona frequentati da giocatori di una squadra che vuole diventare una icona sportiva della propria città.

La cena in una tiepida e gradevole serata ha chiuso il primo impatto della nuova Luciana Mosconi che si è poi ritrovata sul parquet del Palarossini nella giornata inaugurale della preparazione di precampionato. Un percorso lungo poco più di un mese nel quale il gruppo dovrà innanzitutto conoscersi ed amalgamarsi per diventare coeso giorno dopo giorno fino a diventare squadra e farsi trovare pronto il 29 settembre nell’esordio di campionato a Fabriano. Il primo contatto con il parquet dell’arena di Passo Varano ha prodotto una grande quantità di sudore e fatica. Lavoro esclusivamente atletico preparato e fatto svolgere dal preparatore fisico Stefano Rossi con coach Paolo Regini attento osservatore a bordo campo, al suo fianco Michele Bigi.

Due ore di lavori a terra, salti, balzi e scatti chiuse da un prezioso e rifocillante stretching. Il giusto riposo dopo le prime fatiche e poi, nel pomeriggio, porte del caldo Palarossini ancora aperte per la prima seduta tecnica dell’anno. Coach Regini, gli assistenti Pancotto, Bigi e Mele tirati a lucido per il vero e proprio impatto con la squadra. Breve discorso al centro del campo al quale hanno partecipato anche Stecconi e il nuovo team manager Coen. Dalle parole si è passati subito ai fatti con un allenamento dove ha fatto comparsa il pallone. Esercizi sui fondamentali di attivazione e poi subito l’introduzione dei primi dettami tecnici impartiti da coach Regini. Alle ore 20.00 tutti sotto la doccia per il primo “the end” della preseason. Il secondo giorno di allenamenti inizierà molto presto. Alle 8.00 il via al lavoro atletico in esterna (nella spiaggia di Palombina, appuntamento ormai classico della preparazione estiva) e poi il nuovo appuntamento al Palarossini (18.00.20.00).

Ufficio Stampa Campetto Basket Ancona

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: