Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

FIBA World Cup 2019: l'Italia domina anche l'Angola e conquistano la seconda fase ed il pass preolimpico

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/02-09-2019/fiba-world-2019-italia-domina-anche-angola-conquistano-seconda-fase-pass-preolimpico-600.jpg

Social

L'Italia batte l'Angola 92-61 ed è a un passo dalla qualificazione matematica alla seconda fase. Se la Serbia dovesse battere questa sera le Filippine (13.30 italiane), gli Azzurri sarebbero certi non solo di giocare il secondo turno a Wuhan ma anche di un pass per uno dei quattro tornei pre olimpici del prossimo anno.
I 17 punti realizzati contro gli africani, sono valsi a Belinelli il quinto posto nella classifica dei migliori marcatori Azzurri di tutti i tempi. Scavalcato Renzo Bariviera, ora Beli è a quota 2209.

Sulla scia della bella serata vissuta contro le Filippine, l’Italia scende in campo motivata e concentrata. I canestri dell’ex Virtus Bologna Moreira non intimidiscono per nulla gli Azzurri, che dallo 0-4 si organizzano e chiudono ogni spazio disponibile agli angolani. Gallinari e Hackett aprono la strada e Belinelli allarga il divario con una tripla, quella del 14-8, che gli vale il sorpasso a Bariviera nella classifica dei migliori bomber di sempre in Nazionale. Ora Marco (2209 punti) è al quinto posto all time dietro Riva (3775), Meneghin (2845), Villalta (2265) e Marzorati (2222).

Ale Gentile chiude il primo quarto 25-11. Menzione per Paul Biligha, utilissimo sotto entrambi i tabelloni. Nella seconda frazione l’Italia accelera con Brooks, Ale Gentile e Abass, che con tre triple di fila portano gli Azzurri sul 39-17. Come contro le Filippine, Tessitori chiude il primo tempo: 44-21. Pelo nell’uovo i liberi: 8/15 dopo 20 minuti (14/22 finale). Sull’asse Beli-Gallo inizia la ripresa: tripla e 2+1 per Marco, schiacciata e tripla per Danilo. Ventinove punti di scarto per l’Italia (57-28) al 26esimo. Il match prosegue sugli stessi binari anche negli ultimi 10 minuti e per l’Angola non c’è modo di arginare un’Italia che corre verso la seconda vittoria consecutiva al Mondiale.

Finale amaro: Paulo e Ale Gentile vengono a contatto e gli arbitri fischiano doppio fallo antisportivo. Il numero 9 africano esagera e rifila una testata all’Azzurro, che esce dal campo con una piccola ferita sanguinante. Espulsione per Paulo dopo il secondo fallo antisportivo. Un episodio che macchia ma non rovina una serata di festa per i ragazzi di coach Sacchetti. Prestazione da incorniciare per Jeff Brooks, autore di una doppia doppia da urlo: 11 punti, 11 rimbalzi e titolo di MVP Fiba del match. In doppia cifra anche Hackett e Abass (11).

Italia - Angola 92-61 (25-11, 19-10, 26-21, 22-19)

Italia: Della Valle 8 (1/2, 2/6), Belinelli* 17 (2/6, 3/6), Gentile 8 (1/5, 1/1), Biligha* 3 (1/2), Vitali L., Gallinari* 7 (3/5, 0/2), Hackett* 11 (2/3, 1/4), Filloy (0/1 da tre), Brooks 11 (4/4, 1/2), Tessitori 8 (4/5, 0/1), Abass 11 (1/2, 3/5), Datome* 8 (2/2, 1/2). All: Sacchetti

Angola: Domingos* 5 (1/4, 1/3), Moreira* 15 (7/12), Goncalves 3 (1/3, 0/1), Cipriano 4 (2/4, 0/6), Morais* 10 (3/9, 1/4), Paulo 12 (4/4), Antonio* 4 (1/2, 0/3), Mingas 2 (1/3), Mbunga ne, Moore* (0/1, 0/1), Joaquim 6 (3/5), Conceicao ne. All: Voigt

Tiri da due Ita 21/36, Ang 23/47; Tiri da tre Ita 12/30, Ang 2/18; Tiri liberi Ita 14/22, Ang 9/15. Rimbalzi Ita 42 (11 Brooks), Ang 35 (8 Moreira). Assist Ita 16 (3 Hackett), Ang 6 (2 Morais).
Note: Antisportivo a Vitali (68-36). Antisportivo a Gentile (92-61). Doppio antisportivo a Paulo (92-61). Espulso Paulo (92-61).
Arbitri: Anderson (Usa), Kozlovskis (Let), Mikheyev (Kaz)
Spettatori: 5.000

Ufficio Stampa Fip

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: