Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Basket Fermo ha presentato la nuova stagione, confermata la collaborazione con la Sutor

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/14-09-2019/basket-fermo-presentato-stagione-confermata-collaborazione-sutor-600.jpg

Social

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa dell’a.s.d. Basket Fermo presso il Ristobar Caffèlatte di Fermo per presentare alla stampa la squadra e il campionato di serie D, alla presenza del sindaco Paolo Calcinaro e dell’assessore allo sport Alberto Maria Scarfini.

Il presidente e allenatore Marco Marilungo insieme ai dirigenti della società e a qualche giocatore hanno confermato l’iscrizione al campionato di serie D regionale della squadra senior del Basket Fermo. Le squadre iscritte sono 24 divise in due gironi di 12, una per le Marche del nord (girone A) e l’altra per le Marche del sud (girone B). Come ogni anno, le prime otto squadre di ogni girone parteciperanno ai play off mentre le ultime quattro ai play aut.

Il roster del Basket Fermo ha subito una profonda ristrutturazione, rinnovandosi per almeno due terzi degli atleti a disposizione del coach Marco Marilungo e del vice Tullio Valentini. L’obiettivo è quello di inserire nella rosa sempre più giocatori provenienti dalle giovanili dello stesso Basket Fermo, dando la possibilità di farli giocare nei campionati maggiori e fare ulteriore esperienza: su 17 atleti della rosa ben 10 provengono dalle giovanili della società, molti dei quali nati dopo il 2000. È questo un piccolo primato che il Basket Fermo sottolinea come obiettivo societario primario.

Giovanili che anche in questo anno sociale vede impegnato il Basket Fermo in quattro campionati regionali: U13, U14, U15 e U18. Se si sommano ai ragazzi delle giovanili anche i numerosi bambini del minibasket e le ragazze del femminile, arriviamo a quasi 200 persone che solcano i parquet delle palestre fermane. Numeri molto importanti e sempre in crescita che denotano la salute della società cestistica fermana.

A conferma di questo il Basket Fermo ha iniziato quest’anno a proporre alle scuole primarie della città un progetto, dal titolo “Un canestro nello zaino”, per un primo approccio al gioco della pallacanestro e all’attività motoria in generale. A svolgere questo servizio nelle scuole saranno due istruttori minibasket della società fermana, Marco Acquaroli e Cecilia Pelliccetti, competenti dal punto di vista atletico e didattico, coordinati ovviamente dalla colonna portante del Basket Fermo, Maria Principini, responsabile del settore minibasket.

Continua inoltre la stretta collaborazione del Basket Fermo con la società Sutor Basket di Montegranaro come società satellite di quella veregrense. Di fatto il Basket Fermo organizza il settore giovanile della Sutor anche per questo anno sociale. La vicinanza tra le due società è visibile nella presenza, tra gli allenatori del Basket Fermo, di Giorgio Brachetti, il vice allenatore della Sutor, che quest’anno guiderà la squadra U15 nel campionato regionale.

Il sindaco Paolo Calcinaro e l’assessore Scarfini hanno ringraziato dell’invito e hanno ribadito la vicinanza dell’amministrazione comunale con la società cestistica, ricordando l’impegno organizzativo in occasione del Torneo Internazionale di luglio e la disponibilità di tre palestre per gli allenamenti settimanali, la Palestra Coni, la Palestra Polisportiva di via Leti e la nuova palestra dell’ex Cops. Il presidente Marilungo ha ringraziato l’amministrazione comunale per il suo impegno lanciando una proposta per una più incisiva collaborazione che sarebbe possibile se l’amministrazione concedesse una palestra per utilizzo esclusivo della pallacanestro, allo scopo di dare maggiori strumenti organizzativi alla società senza dover migrare ogni giorno da una palestra all’altra della città.

Francesco Sandroni
Ufficio Stampa asd Basket Fermo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: