Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Emiliano Benini nuovo Development Coach della Robur Family Osimo

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/17-09-2019/emiliano-benini-development-coach-robur-family-osimo-600.jpg

Social

Nell'ambito del rafforzamento del proprio staff tecnico, la Robur Family potrà contare per la prossima stagione su una nuova figura: parliamo del ruolo del development coach. Un elemento importante per potenziare lo staff tecnico roburino, visto che la società punta alla crescita continua e costante per i propri ragazzi. Nella fattispecie il ruolo è stato affidato ad Emiliano Benini, che non ha bisogno di tante presentazioni. Passato brillante da giocatore, con trascorsi in A, poi una volta appese le scarpette al chiodo, con la carriera agonistica chiusa nelle Marche, la nuova carriera da allenatore prima alla Stamura Ancona, poi la scorsa stagione con l'Osimo Basket. Per lui adesso questa nuova esperienza, in cui si concentrerà a lavorare per la crescita individuale dei ragazzi.

"Sono molto felice di questa nuova esperienza, che per me è una novità - rimarca Benini - Quando ero ragazzo io si lavorava molto anche individualmente, adesso diciamo che per un ragazzo di 16-17 anni stare attento a tutto non è sempre facile. Per questo il mio compito sarà quello di lavorare con gruppi ristretti, di 3-4 ragazzi per volta dei diversi gruppi, per migliorare principalmente i fondamentali. Poi se ci riuscirò mi piacerebbe anche lavorare a livello mentale, ma per il momento partiamo a livello tecnico. Conosco già quest'ambiente perchè l'anno scorso ho lavorato con l'Osimo Basket e, anche se si tratta di società differenti, in realtà c'è una sorta di interconnessione e siamo un pò una grande famiglia, e poi gli allenatori già li conosco bene. Sono molto contento di trovare un ambiente dinamico e con tanti giovani: questo secondo me è importante anche a livello di lavoro sul campo".

Matteo Valeri
Ufficio Stampa Robur Family

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: