Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La presentazione della Sutor Montegranaro, tutte le parole dei protagonisti

All’auditorium di Casale CS a Sant’Elpidio a Mare è andata in scena la conferenza stampa di inizio stagione della Sutor Premiata Montegranaro. Per l’occasione sono intervenuti i vertici della società gialloblù, parte dello staff tecnico e alcuni rappresentanti delle aziende partner della società. Sono stati molteplici i temi sviluppati; a partire dagli obiettivi societari per la stagione oramai alle porte, agli aggiornamenti circa la campagna abbonamenti ancora in corso, passando per la presentazione della nuova maglia realizzata dal vincitore del contest dedicato Simone Colongo che era presente al tavolo dei relatori.

Ad aprire la conferenza è stato il direttore generale gialloblù Lorenzo Governatori:
“Grazie a tutti per essere qui presenti a questa conferenza stampa di inizio stagione che funge un po’ da mini-presentazione del nuovo assetto societario e della rinnovata area sportiva qui rappresentata da coach Marco Ciarpella e da capitan Di Angilla. Per il secondo anno consecutivo abbiamo il piacere di essere ospitati da Simone Corradini e dalla famiglia CS. Non mi scorderò mai di dirlo: questo è un posto che incarna a pieno la filosofia Sutor; pensate che nel 2019 esiste ancora un negozio nelle colline marchigiane dove il titolare alla cassa ti saluta dicendoti “grazie per la fiducia”.
Il “grazie per la fiducia” questa volta glielo diciamo noi a Simone, che continua a credere nel nostro nome e che soprattutto si fa promotore ogni giorno di iniziative che fanno crescere il nostro territorio. Prima di passare la parola ai nostri ospiti ci tenevo a ringraziare Diego Pierluigi, nostro nuovo responsabile stampa ed instancabile lavoratore, il quale ci sta dando una mano fondamentale nella realizzazione di eventi come questi e nei rapporti con la stampa in generale.”

A prendere la parola è stata poi la volta del padrone di casa Simone Corradini, il quale dopo aver ringraziato la società per aver organizzato l’incontro con la stampa nella sua azienda ha così dichiarato: “Per me è un onore ospitare una società che rappresenta la storia del basket di questo territorio -spiega Corradini – ma non solo, è anche una realtà dal forte valore comunicativo in quanto è riuscita a dare lustro a tutto il fermano in maniera eccellente anche quando a volte le risorse sono poche. Facciamo parte tutti di una zona più piccola di altre ma la Sutor gettando il cuore oltre l’ostacolo è stata capace di ottenere dei risultati importanti diventando un po' la bandiera del nostro distretto. La pallacanestro ha dato tanto ad una provincia che ha molta voglia fare e la realtà sutorina ne è un esempio. Ci inorgoglisce quindi ospitare questa conferenza stampa di inizio stagione perché è un momento di riflessione anche per noi che siamo una bottega 2.0, quindi piccoli in un mercato straordinariamente potente come quello dell’e-commerce e dei centri commerciali. Abbiamo un modello di business tutto nostro e proprio come la Sutor vogliamo mantenere alta la voglia del nostro territorio di emergere perché lo merita”.

La parola poi è passata al presidente della Sutor Molly Pizzuti: “Ci tengo a ringraziare tutti i presenti e in modo speciale Simone Corradini che ha ospitato questo importante momento della nostra stagione. Dopo i festeggiamenti di maggio e il duro lavoro fatto in estate siamo finalmente all’inizio di questa esaltante avventura nel campionato di serie B. La stagione inizierà domenica prossima con subito una sfida impegnativa contro Civitanova ma ora, per la società è già tempo di fissare i primi obiettivi. Quello primario rimane comunque legato al tifo e all’entusiasmo perché vogliamo continuare ad alimentare quell’atmosfera che si è vissuta alla Bombonera durante le sfide play off. I nostri tifosi sono da sempre il nostro sesto uomo in campo e mai come quest’anno saranno uno dei fattori decisivi nelle tante difficili gare che ci attendono per raggiungere la salvezza. A mio avviso è stata costruita un’ottima squadra grazie allo splendido lavoro di coach Ciarpella e del d.s. Berdini, ci sono tanti volti nuovi e giovani quindi dovremo avere pazienza e dargli fiducia non esaltandoci nei momenti positivi ma allo stesso tempo non scoraggiarci in quelli negativi. Affinché il lavoro svolto da parte di tutte le componenti societarie abbia un senso chiediamo ai nostri tifosi di starci vicini in questo percorso perché Montegranaro è la Sutor e la Sutor è dei suoi tifosi”.

La conferenza stampa poi ha spostato i suoi riflettori sull’ampiamente confermato staff tecnico a partire dal direttore sportivo Paolo Berdini: “Sono veramente felice di essere qui oggi e ringrazio il Presidente e la dirigenza per avermi rinnovato la fiducia dopo la bella stagione passata” – esordisce il d.s. Berdini - “fin dai tempi del minibasket sono sempre stato legato alla Sutor e questi colori li porto dentro quindi per è un motivo di grande orgoglio continuare il mio lavoro in questa società. Dopo aver fatto diversi inserimenti e confermato alcuni dei protagonisti dello scorso anno ci sentiamo pronti per affrontare una serie B che si prospetta un campionato molto duro e avvincente. Insieme a coach Ciarpella abbiamo costruito una squadra molto giovane ma allo stesso tempo competitiva. Quello che dico è che dobbiamo avere pazienza perché in un girone così impegnativo ci saranno degli alti e bassi ma questa è una logica conseguenza se andiamo a considerare la giovane età degli atleti che compongono il roster. Sono certo della bontà del lavoro svolto e assicuro che venderemo cara la pelle contro qualsiasi avversario.”

Ad intervenire poi è stato Marco Ciarpella: “Innanzitutto ci tengo a ringraziare tutti i ragazzi che lo scorso anno sono stati i veri protagonisti della cavalcata verso la serie B – dichiara il coach sutorino – ringrazio poi ovviamente la società che mi ha riconfermato ed ha supportato le scelte fatte questa estate. Dopo un mese, passato con questo gruppo, posso ritenermi soddisfatto del lavoro sia fisico che tecnico fino ad ora svolto. I ragazzi avevano già una buona predisposizione al lavoro e infatti le prime amichevoli hanno dato subito delle buone indicazioni, ovviamente essendo una squadra giovane e nuova non siamo sempre riusciti ad esprimerci al meglio per molti minuti consecutivi. Quello che vedo è una squadra in continua crescita ma abbiamo ancora molto da lavorare perché ci attende un girone composto da due squadre retrocesse dalla A2 e una finalista della B senza poi contare che tutte le altre sono realtà attrezzate per far bene in questo campionato. All’inizio potremmo pagare lo scotto della nuova serie però i nostri ragazzi hanno tutte le qualità per emergere, la cosa importante sarà non disunirsi mai nei momenti di difficoltà che andremo ad affrontare perché questo sarà fondamentale se vogliamo raggiungere la salvezza il prima possibile”.

A rappresentare la squadra ecco il neo capitano della Sutor Riccardo Di Angilla: “ Essendo montegranarese e cresciuto cestisticamente tra le fila del settore giovanile della Sutor non posso che essere strafelice di rappresentare da capitano questa squadra – spiega Di Angilla – credo che questo sia un grande attestato di stima, da parte della società, del lavoro svolto la scorsa stagione e credo che io rispecchi un insieme di valori che voglio trasmettere a tutti i nuovi che sono entrati quest’anno a far parte del gruppo. L’anno scorso siamo stati la migliore difesa del nostro girone e in alcune fasi di gioco siamo stati meno belli esteticamente ma allo stesso tempo siamo venuti fuori come un collettivo operaio ed efficace ed è questo credo quello che piace al popolo sutorino. Questa è la mentalità cui dobbiamo scendere in campo durante tutto campionato cioè lottare su ogni pallone e dare sempre il 101%. Siamo un gruppo composto da tanti volti nuovi e i giovani che vengono da esperienze importanti e hanno una grande voglia di crescere quindi posso dire che ci sono tutti i presupposti per fare una bella annata dove andremo ad affrontare delle compagini di altissimo livello tecnico”.

A concludere la parte inerente alla società è intervenuto anche il team manager Massimiliano Menghini: “Ringrazio anche io la società per avermi riconfermato e per avermi dato fiducia. Ci sono molti volti nuovi quest’anno ma è un gruppo che si sta amalgamando sempre più sia dal punto di vista cestistico che caratteriale e questo ci fan ben sperare per l’inizio del campionato. Per me che li seguo soprattutto fuori dal campo posso dire che sono tutti ragazzi bravi ed educati, questo è merito oltre che delle famiglie anche delle società da cui provengono. Quella che sta per partire sarà un’avventura ricca di stimoli e anche attraverso il nostro lavoro abbiamo il dovere di mantenere sempre alto il nome della Sutor portandolo al più presto nelle categorie che più gli competono”.

Infine, l’ultima parte della conferenza è stata dedicata interamente alla presentazione della nuova maglia della Sutor scelta dai tifosi gialloblù dopo un contest dedicato che il d.g. Governatori ha spiegato così: “Abbiamo virtualmente dato in mano una matita al bambino che è dentro ciascuno di noi, quello che va per la prima volta alla Bombonera e passa più tempo a vedere la curva che la partita. Non credo sia una cosa che capita tutti i giorni quella di avere l’opportunità da tifoso di poter disegnare e scegliere la divisa da gioco dei propri sogni. La scelta della società è stata proprio quella di rivolgersi a quel bambino, a quella voglia viscerale di Sutor che è dentro ciascuno veregrense, ed a rispondere a questa chiamata sono state oltre 1.000 persone, 26 designers per un totale di oltre 50 kit proposti. Un piccolo grande successo che di fatto è la prova che dare voce alla passione della gente premia sempre. Debbo poi ringraziare tre persone, senza i quali tutto questo sarebbe stato impossibile: il grafico della Sutor Matteo Menghini di “24.5 Design”, Roberto Luciani di “Primaprint” che insieme alla “Royal” hanno realizzato il completo, ed infine Simone Colongo, il vincitore del contest che da Roma ci ha fatto pervenire la sua fantastica idea risultata poi come la più apprezzata del pubblico. A tutti loro va il più grande ringraziamento da parte mia e di tutta la società”.

Ad unirsi alle parole del giovane dirigente è stato poi Roberto Luciani, titolare di PrimaPrint, azienda partner della società gialloblù per quanto riguarda la fornitura del materiale tecnico: “Questo è già il secondo anno che abbiamo il piacere di collaborare con la Sutor per quanto riguarda la fornitura del materiale tecnico; la Premiata questa stagione affronterà un campionato di prestigio nazionale e il fatto che la nostra azienda accompagni la squadra in questa bellissima avventura ci rende molto felici. Siamo inoltre orgogliosi di questa partnership perché anche noi siamo un’azienda di Montegranaro e questo fattore oltre ad essere un valore aggiunto, ci inorgoglisce ulteriormente. Creare qualcosa per la Sutor è stimolante per noi perché non è un lavoro fine a sé stesso ma c’è anche tutta una programmazione creativa dietro pianificata con i dirigenti gialloblù”.

A chiudere l’evento è stato Simone Colongo, vincitore del contest “Disegna la maglia della Sutor” che, venuto direttamente da Roma, ha così raccontato la sua esperienza:
“Ringrazio la dirigenza Sutor per l'invito e per l'opportunità. Sarò ripetitivo se qualcuno ha già letto qualche dichiarazione a caldo dopo la vittoria del contest, ma sono molto felice del risultato. Non tanto per la vittoria quanto per aver preso parte ad un progetto di rinascita e di qualità avviato dalla società che si percepiva nell'aria anche lontano da Montegranaro. Secondo il mio punto di vista il buon marketing separa risultato sportivo dall'attività sul territorio. Disegnare la maglia della squadra è stata un'ottima iniziativa per il tifoso. Ho partecipato al concorso nella pausa estiva più come appassionato di basket che come addetto ai lavori. Spero di aver creato un prodotto iconico e identitario per la tifoseria e la città. Il design che ho realizzato si basa su una trama a pois che secondo la mia idea richiama ad un cielo stellato che si trasforma in un motivo ad onda. Quell'onda che spero dia la carica alla squadra di ‘travolgere’, passatemi il termine, gli avversari andando a conquistare i due punti. Concludo facendo in bocca al lupo alla squadra per la stagione entrante e spero che a fine anno parleremo di kit gara ‘fortunato’”.

In attesa della prima di campionato contro la Virtus Civitanova, è tempo per la Sutor di tornare sul parquet della Bombonera e di prepararsi al meglio per l’ultima amichevole casalinga della stagione in programma sabato contro San Benedetto Basket. A spezzare il ritmo intenso delle sedute di allenamento ci sarà Venerdì 20 Settembre, alle ore 21:45, la presentazione della squadra e dello staff alla città all’anfiteatro “Giovanni Conti” nel cuore di Montegranaro (in caso di maltempo la serata verrà spostata alla sala del consiglio comunale di Palazzo Francescani). Sarà presente a pochi passi dall’evento anche un angolo ristoro curato dalla Pizzeria “La Torre” e come consuetudine non mancherà la birra gratis per tutti i presenti offerta dalla società gialloblù. Per l’occasione sono state predisposte un paio di postazioni per per sottoscrivere o ritirare gli abbonamenti della stagione 2019/2020 ed anche per rinnovare le tessere di socio sostenitore “Coming Back Sutor”.

Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: