Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Germani Brescia verso l'esordio contro Reggio Emilia, coach Esposito ''Finalmente si inizia''

“Finalmente si inizia: ci sarà certamente emozione e tensione, ma sono convinto che i nostri ragazzi si faranno trovare pronti e sul pezzo”. Il profondo significato dell’esordio stagionale in campionato trova spazio nelle parole di Vincenzo Esposito, coach della Germani Basket Brescia, che ha presentato la sfida che la sua squadra disputerà con la Grissin Bon Reggio Emilia.

Coach Esposito ha preso parte a una conferenza stampa che si è tenuta presso la sala conferenze dell’Istituto Liceo Luzzago di Brescia e alla quale hanno preso parte il presidente Graziella Bragaglio, il direttore generale Sandro Santoro e il rettore dell’Istituto, Padre Luigi Cavagna. La conferenza stampa è stata anche l’occasione per presentare ufficialmente le maglie da gioco che la Germani Basket Brescia utilizzerà nel corso del campionato di Serie A.

“Ringrazio l’Istituto Luzzago per aver ospitato oggi questa conferenza stampa, nella quale presentiamo la divisa ufficiale con la quale la squadra esordirà domani sera – il pensiero di Graziella Bragaglio, presidente di Basket Brescia Leonessa -. Una maglia che spicca nel suo color blu cobalto, metafora di serenità e tranquillità, combinato al bianco che rimanda, invece, a purezza e linearità. Il tutto con la presenza del bellissimo skyline di Brescia ad esaltarne la bellezza”.

“Trovo che il completo di questa stagione sia particolarmente bello – spiega il presidente della Leonessa – , arricchito dai loghi dei partner che, tra importanti conferme e altrettanti nuovi ingressi, sono presenti su maglia, coprimaglia e pantaloncino, accompagnandoci lungo tutto il campionato. Infine, il tutto è completato dalla figura della Leonessa, il simbolo che più di tutti rappresenta la nostra squadra e la nostra realtà”.

“Ci apprestiamo ad iniziare una nuova stagione ricca di stimoli e motivazioni di vario tipo – le parole di Sandro Santoro, GM della Leonessa -. Siamo reduci da tante evoluzioni, tutte assolutamente positive, con molte conferme e diversi nuovi arrivi dal punto di vista delle partnership commerciali. Ringrazio le aziende che hanno voluto confermare il proprio impegno e quelle che hanno deciso di unirsi a noi per questa avventura: l’attaccamento ed il modo di approcciare con curiosità al nostro mondo sono i fattori giusti per fare bene e per dare conferma ai nuovi arrivati di essere approdati in un posto in cui ci si impegna e ci si diverte”.

“Presentare la nuova divisa di Basket Brescia Leonessa tra le mura del prestigioso Istituto Luzzago assume un valore ancora più alto – prosegue Santoro -. Trovandoci nella maestosa sala d’Ercole, mi auguro che proprio Ercole ci dia la forza per affrontare quella che sarà senz’altro una stagione lunga, dura ed impegnativa. In queste ore stiamo completando gli ultimi dettagli per inserire nel roster il sostituto di Bronson Koenig. Stiamo facendo delle valutazioni approfondite: al momento i papabili sostituti sono tre, compiremo la nostra scelta definitiva nei prossimi giorni”.

“Finalmente si inizia – esordisce coach Vincenzo Esposito -. Me lo hanno detto i miei giocatori, lo ribadisco anche io. Da parte della squadra c’è tanto entusiasmo, soprattutto tra i nuovi arrivati che fin dal primo giorno si sono inseriti perfettamente nel nuovo contesto e nella nuova città. Si inizia certamente con qualche assenza, però siamo estremamente soddisfatti dei ragazzi a disposizione in questo momento: il gruppo che ho a disposizione ha voglia di partire, è convinto, carico e ben preparato”.

“Affrontiamo Reggio Emilia, una squadra che è cambiata tanto, a cominciare dall’allenatore – prosegue Esposito presentando il primo avversario della Leonessa -. Ha aggiunto talento ed esperienza al proprio roster, rappresentando l’innalzamento dell’asticella del campionato in termini di qualità. La Grissin Bon ha piene potenzialità e caratteristiche per rientrare tra le prime otto squadre della classifica. Domani al PalaLeonessa ci sarà certamente emozione e tensione, ma sono convinto che giocare in casa, davanti al nostro pubblico, aiuterà i ragazzi che si faranno trovare pronti e sul pezzo”.

“Il fatto che Brescia venga spesso inserita in un ipotetico ranking tra le otto squadre più interessanti del campionato mi fa piacere, ma lascia il tempo che trova – conclude il coach campano -. Io sono fermamente convinto che possiamo fare bene, ma sarà il campo a parlare, anche perché all’inizio del campionato ci sono nuovi equilibri da trovare e situazioni un po’ sfortunate da affrontare, come la vicenda che ha riguardato Koenig. Da parte dei miei giocatori ho ottenuto massima disponibilità: mi ritengo fortunato, sia per il gruppo di che abbiamo messo insieme, sia per coloro che ho trovato già qui al mio arrivo. Credo che ogni nostro giocatore possa essere un protagonista, in maniera diversa, in ogni partita di campionato”.

Anche Padre Luigi Cavagna, rettore dell’Istituto Luzzago, ha voluto esprimere la vicinanza alla Leonessa: “Per noi è un onore ospitarvi oggi in questa nostra prestigiosa sede, in particolare all’interno della storica Sala d’Ercole. Mi fa molto piacere che ci abbiate scelti per questo importante appuntamento, poiché nel nostro modo di fare scuola ci sentiamo molto vicini al mondo dello sport. A nome mio e del Preside Ferrari auguriamo a Basket Brescia Leonessa un nuovo anno ricco di successi e gratificazioni”.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: