Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

I Tigers Cesena pronti all'esordio sul campo della Sinermatic Ozzano

È finalmente giunto il momento di fare sul serio. Il momento di entrare nello spogliatoio, allacciare le scarpe e mettere in pratica quanto imparato in un mese di preparazione, fra dettami dell’allenatore e caratteristiche dei nuovi compagni. Non c’è spazio per la classica emozione da primo giorno di scuola: in palio ci sono, finalmente, i due punti. Gli Amadori Tigers Cesena sono chiamati all’esordio nell’anticipo del Pala Arti Grafiche Reggiani di Ozzano.

Di fronte una squadra già affrontata in precampionato, ma in un test poco attendibile per lo stato di forma che poco più di due settimane fa attraversavano gli avversari. Avversari nei quali da quest’anno milita una vecchia conoscenza, quel Riccardo Iattoni in maglia Tigers ai tempi, per la verità non troppo lontani vista la recente nascita dei Tigers, della Serie C. Già avversario un paio di anni fa con i colori di Faenza, Iattoni ha dimostrato di saper ben ricoprire il ruolo dell’ex, uscendo sempre a testa alta nei match contro le tigri romagnole. I 9 punti messi a segno nell’amichevole di due settimane orsono ne sono un chiaro esempio.

Ozzano però non è solamente Iattoni. Insieme al totem Luigi Dordei, la formazione di coach Grandi mette sotto canestro il centro classe 1997 Riccardo Crespi, unico pivot di ruolo della formazione emiliana, lo scorso anno in Serie B a Pavia, dove viaggiava a poco più di 6 punti a partita. Brkic e compagni dovranno prestare molta attenzione alla dinamicità degli esterni emiliani, Chiusolo e Corcelli su tutti, capaci di incidere sul match con fiammate improvvise sia dall’arco che in penetrazione.

Dal canto loro invece i Tigers all’esordio potranno contare sulle buone sensazioni che ha lasciato loro un ottimo mese di preparazione, durante il quale sono già emerse alcune doti del nuovo assetto. Pressione difensiva e presenza importante sotto le plance guideranno Cesena in questa lunga stagione fin dal match di Ozzano. Unico dubbio fra gli esterni bianconeri è Andrea Scanzi, alle prese con il recupero dall’infortunio occorsogli nell’amichevole di Santarcangelo contro Rimini.

I precedenti fra le due squadre risalgono alla stagione scorsa, quando nel match prenatalizio in terra emiliana, Cesena la spuntò nell’ultima parte di gara, dopo aver sofferto per tutto il primo tempo, ma risultando poi al 40’ la prima squadra a passare sul campo emiliano dopo ben 13 giornate. La vittoria valse ai cesenati la qualificazione matematica alle Final Four di Coppa Italia. Al ritorno invece, con la testa più concentrata sui playoff che sugli ultimi due match di regular season, la Amadori Tigers Cesena cedette ad Ozzano due punti di vitale importanza in ottica salvezza. Si gioca sabato 28 settembre alle ore 20:30 al Pala Arti Grafiche Reggiani di Ozzano. Arbitrano Antonio Giuseppe Giordano di Gela (CL) e Andrea Parisi di Catania.

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: