Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Netta vittoria per l'Happy Casa Brindisi sul campo della Virtus Roma

Arriva una sconfitta nell’esordio stagionale casalingo della Virtus Roma che si arrende alla Happy Casa Brindisi per 63-87. Davanti a oltre tremila spettatori gli uomini di coach Bucchi hanno pagato, tra le altre cose, ancora una volta le rotazioni corte: fuori Kyzlink per problemi con la schiena e con un Dyson ancora a mezzo servizio reduce dallo stop per il fastidio alla coscia sinistra.

Partita indirizzata dalla partenza forte dei pugliesi nel primo quarto quando, con sei uomini a referto, hanno toccato il +17 sull’8-25; Roma ha provato a rispondere con Jefferson senza però incidere sullo scarto (27-43 all’intervallo). Nel terzo quarto gli ospiti con Banks e l’ex Brown raggiungono il massimo vantaggio sul +29 (34-63) chiudendo di fatto la partita nonostante il tentativo di recupero della Virtus fermatasi però non oltre il -18 (51-69) in apertura dell’ultimo periodo. Il divario si riallarga negli ultimi minuti di partita fino al 63-87 finale. La Virtus Roma giocherà in casa anche il terzo turno di campionato, previsto domenica 6 ottobre alle ore 12:00.

Virtus Roma – Happy Casa Brindisi 63-87 (14-27; 27-43; 47-69)

Virtus Roma: Cusenza ne, Moore 2, Alibegovic 8, Rullo 8, Dyson 5, Baldasso 5, Pini 8, Farley, Spinosa ne, Jefferson 10, Buford 17, Kyzlink ne. All. Bucchi.

Happy Casa Brindisi: Brown 14, Banks 17, Martin 14, Radosavljevic 7, Zanelli, Iannuzzi, Gaspardo 8, Campogrande 5, Thompson 21, Cattapan 1, Ikangi. All. Vitucci.

Ufficio stampa Virtus Roma

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: