Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La FeBa Civitanova torna a mani vuote dalla trasferta di Livorno

La Feba Civitanova Marche esce sconfitta da Livorno. Le momò incappano nel primo stop all'esordio in campionato contro le toscane per 62-57. Le ragazze di coach Nicola Scalabroni hanno pagato dazio ad un secondo quarto non troppo brillante, 14-9, che ha concesso un discreto margine alle locali in una gara sul filo dell'equilibrio. L'obiettivo è mettersi alle spalle subito questa sconfitta e guardare ai prossimi impegni in campionato. Primo quarto che si apre con un sostanziale botta e risposta tra le due compagini, con Sorrentino e Bocola sugli scudi per tutta la partita. L'equilibrio si mantiene fino all'ultimo quando la giovanissima Pelliccetti mette a referto i due punti del 15-16 con cui si chiude la frazione.

Nel secondo quarto le momò si inceppano e subiscono un parziale di 7-0 dalle locali che risulterà determinante. Le biancoblu riescono parzialmente a ricucire lo strappo nel finale con Sorrentino e si va al riposo lungo sul 29-25. Alla ripresa delle ostilità Livorno continua a condurre ma il tiro della 2001 Paoletti, positiva prestazione anche la sua, vale il 43-42 a a 2'42'' dal termine. Ci pensa la scatenata Orsini a riportare in avanti le toscane sul 48-44 con cui si chiude il periodo. Nell'ultimo quarto le momò continuano a rincorrere, tenendo uno scarto minimo, ma non riuscendo nel sorpasso. Livorno tiene i nervi saldi e porta a casa il match sul 62-57.

"Abbiamo giocato non bene a pallacanestro nei primi due quarti - commenta coach Nicola Scalabroni - mentre nei secondi due quarti abbiamo alternato buone cose a cose meno buone. Non siamo riuscite ad essere costanti nel corso del match e questo ci ha penalizzato alla lunga. Più di una volta abbiamo avuto l'occasione per il sorpasso nell'ultimo quarto, fallendo, a differenza delle nostre avversarie. Nel momento in cui c'era da fare canestro loro sono state più ciniche rispetto a noi che abbiamo sbagliato i canestri decisivi."

Jolly Acli Livorno - Fe.Ba. Civitanova Marche 62-57 (15-16, 29-25, 48-44, 62-57)

JOLLY ACLI LIVORNO
: Ceccarini 9 (2/5 da 2), Maffei 1 (0/3 da 2), Bindelli 5 (1/4, 1/3), Simonetti* 5 (1/1, 1/2), Orsini* 22 (6/11, 3/4), Tripalo* 8 (4/9 da 2), Collodi* 4 (2/6 da 2), Sassetti, Lucchesini* 5 (1/5, 1/5), Mandroni 3 (1/2 da 2). All. Pistolesi

FE.BA. CIVITANOVA MARCHE: Maroglio NE, Ortolani* 3 (0/2, 1/4), Sorrentino* 17 (8/14, 0/2), Paoletti 11 (2/2, 2/6), Bocola* 8 (3/8, 0/3), Ceccanti 6 (2/3 da 2), Trobbiani*, Binci 1 (0/1 da 2), Gombac* 9 (3/8, 1/3), Pelliccetti 2 (1/2, 0/1), D'Amico NE. All. Scalabroni

Arbitri: Attard M., Mammoli A.

Matteo Valeri

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: