Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Teate Basket Chieti firma un altro grande colpo di mercato, ufficiale l'arrivo di Nicolas Stanic

L’Esa Italia Chieti comunica di aver raggiunto un accordo, per la stagione corrente, con Nicolas Manuel Stanic, playmaker italo-argentino, classe 1984, di 180 cm, in uscita dalla JuveCaserta. Stanic indosserà la numero “13” e questo pomeriggio si aggregherà al primo allenamento con i nuovi compagni.

La società teatina, chiamata ad affrontare repentinamente l’infortunio di Alexander Simoncelli patito domenica scorsa al PalaCastrum contro Giulianova Basket, il quale verrà sottoposto ad ulteriori accertamenti nelle prossime ore e per il quale si prevedono diverse settimane di stop, è tornata nelle scorse ore sul mercato al fine di trovare un metronomo di altissimo profilo, in grado di mantenere intatta la qualità del gioco di coach Coen. Dimostrando, ancora una volta, la volontà di costruire un roster ambizioso e competitivo, per dar seguito sul campo agli obiettivi stagionali prefissati, lo sforzo economico profuso per far approdare a Chieti l’ex play di Caserta ne è la riprova.

Il profilo di Stanic risponde esattamente a queste necessità, essendo un giocatore esperto e con un palmares, in fatto di promozioni, secondo a nessuno. Resta celebre la lode tessuta dal “Vate” Valerio Bianchini per descrivere l’acume cestistico di Stanic: “A coloro che fossero nostalgici dei grandi playmaker di un tempo, capaci di un grande controllo di palla, di una grande visione di gioco e di segnare canestri importanti quando i compagni non ci beccano più, consiglio di guardarsi le partite dell’Eurobasket Roma Gas & Power, che trasudano del fosforo del soave Nicolas Stanic”.

L’approdo in Italia avviene, per vestire la maglia di Napoli in Serie C2, nel 2003/04, stagione che lo mette subito sotto i riflettori guadagnandosi la chiamata in LegaDue da parte di Fabriano (04/05). Nella Janus (prossima avversaria dell’Esa Italia Chieti in campionato, domenica 6 ottobre al PalaTricalle), farà un ritorno trionfale: infatti, dopo la parentesi triennale (2005/08) a Firenze (Serie B) e la successiva esperienza, sempre in terra toscana, a Montecatini (2008/09) in A Dilettanti, Stanic fa ritorno nella città della carta conquistando in due anni due promozioni, dalla C1 alla B1. Nel 2012/13 approda in terra abruzzese, a Roseto, dove resta per due stagioni prima di contribuire alla promozione di Rieti (14/15) in LegaDue.

Ci si sposta di pochi chilometri l’anno successivo ma il risultato non cambia: l’Eurobasket Roma lo firma e la squadra capitolina vince il campionato di Serie B (15/16), salvo poi confermarlo anche in Serie A2 (16/17). Guadagnatosi la fama di talismano in fatto di vittorie, la Bakery Piacenza (17/18) lo contatta con l’obiettivo dichiarato del passaggio al piano superiore: Stanic mette in bacheca un altro trofeo ed un’altra promozione, la terza consecutiva. Lo scorso anno l’approdo alla Cestistica San Severo, nonostante una marcia trionfale tra regular season e playoff, si conclude con l’amara sconfitta alle Final Four di Montecatini contro l’Amatori Pescara Basket.

“Si è trattata di un’operazione lampo al punto che, fino a ieri mattina, non ero a conoscenza delle trattative – dichiara Stanic - Ho accettato subito l’offerta di Chieti perché gli ultimi non sono stati proprio giorni facili per me e per la mia famiglia soprattutto: quando accade una cosa del genere, non penso alla mia carriera quanto ai disagi che i miei figli devono vivere per ogni trasloco verso una nuova città. La Teate Basket mi offre una grande opportunità: in realtà la società mi aveva contattato già in estate ma poi non se n’è fatto nulla. Alla fine il tempo ha aggiustato tutto. Ho già parlato con coach Coen e con "Ruggio" e "Rez" anche se conosco tutti i giocatori della squadra. Spero di portare entusiasmo al gruppo. Colgo l’occasione per fare un in bocca al lupo a Simoncelli, augurarandogli una pronta guarigione”.

Coach Coen commenta: “La società ha fatto un grande sforzo economico per portare Stanic a Chieti e di questo sono contento: si sono attivati immediatamente per trovare un giocatore che ci fosse utile e Nicolas rappresenta un’eccellenza. Si tratta di un giocatore importantissimo per la categoria di cui tutti conoscono le potenzialità”.

Area Comunicazione Teate Basket Chieti – Emanuele Di Nardo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: