Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Giulianova Basket atteso dalla difficile trasferta sul campo della Tramec Cento

Con l'entusiasmo ancora a mille per la bella vittoria di domenica scorsa contro Chieti il Giulianova Basket 85 è chiamato subito ad un'altra gara importate, la seconda di questo girone di andata, la prima in trasferta per di più su un campo difficile come quello della Tramec Cento. Seppur sconfitta nell'esordio in campionato contro la Bakery Piacenza (66-62), la formazione di coach Mecacci a ragione può essere considerata una delle più attrezzate per la vittoria finale, in virtù di un roster profondo e con nomi importati per il campionato di serie B.

La società del presidente Fava, che dopo la retrocessione dalla A2 ha scelto di cambiare guida tecnica affidandosi proprio a Matteo Mecacci, reduce dalla grande stagione in sella alla sua Reggio Calabria, in estate non ha lesinato sforzi per allestire un roster quanto più competitivo possibile. Partendo dalla conferma del play Yankiel Moreno, giocatore di grinta e temperamento, reduce da tanti anni nel secondo campionato nazionale, sono arrivati "califfi" come Ennio Leonzio, uno che la serie B l'ha anche vinta (la scorsa stagione con la maglia di Pescara), che nella prima uscita stagionale è andato subito in doppia cifra. Lo spot di ala è appannaggio di Alex Ranuzzi, lo scorso campionato tra Siena e Caserta, che nonostante le 33 primavere è ancora un attaccante affidabile capace di far male sia oltre l'arco che dalla media.

Il pivot titolare è il classe 1982 Emanuele Rossi che le scorsa stagione a Imola (A2) ha viaggiato a 8,9 punti ad allacciata di scarpe e 5,5 rimbalzi. Giocatore extra-lusso per questa categoria, nella prima giornata è andato subito in doppia-doppia con 15 punti e 13 rimbalzi. Altri nomi di peso giunti alla corte di coach Mecacci sono Matteo Fallucca (ex Forlì - A2), guardia classe 1993, chiamato dare punti e minuti di sostanza e il 4/5 Alessandro Paesano, la scorsa stagione a Reggio Calabria chiusa a 11,9 punti e 4,3 rimbalzi di media. Dalla panchina minuti importanti per Donato Vitale, classe 1998 ed ultimo anno da "under" e l'ex Palestrina (B) Nicolas Morici, play/guardia, di grande affidabilità

In casa Giulianova lo staff tecnico ha lavorato duramente per tenere alta la concentrazione in vista di questa sfida molto delicata, una gara che i giallorossi vogliono affrontare a viso aperto contro un avversario destinato ad obiettivi importanti. Difesa attenta lungo tutti i 40' di gioco, concentrazione e massima attenzione ai particolari, queste le chiavi di una gara dal risultato dall'esito assolutamente non scontato.

"Loro vengono da una sconfitta in trasferta con Piacenza, un'altra squadra che ha allestito in estate un roster importante. Sicuramente vorranno riscattarsi, specie davanti al loro pubblico che è sempre un pubblico molto caldo". - queste le parole dell'assistant coach giallorosso Villani - "Noi ovviamente andremo con la voglia di provare a vincere perché andar là e vedere cosa succede vuol dire perdere in partenza. E' ovvio che il calibro dei giocatori che hanno rende Cento una delle favorite per il salto di categoria. Noi comunque in settimana abbiamo lavorato per provare a capire cosa togliergli e cosa fare noi per metterli in difficoltà. La partita non è facile però le motivazioni sono sempre alte contro squadre di questo tipo"

Appuntamento con la palla a due, domenica 6 ottobre alle ore 18:00, sul parquet del PalaSavena di San Lazzaro di Savena (BO); arbitrano i sigg. Nicolò Bertuccioli di Pesaro (PU) ed Elia Scaramellini di Colli al Metauro (PU)

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: