Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Magic Basket Chieti conquista due punti d'oro a Matelica

Si sapeva che sarebbe stata una gara intensa ed estremamente impegnativa e la realtà non ha deluso le aspettative.
Una grande Magic riesce a battere la Vigor Matelica dopo un tempo supplementare sul campo di Castelraimondo. I Magici partono subito concentrati con un Di Giandomenico sicuro e in gran forma, aiutato da Pelliccione e Samija. Il primo quarto si chiude sul 16-20 per gli ospiti teatini. I Magici mantengono e aumentano il vantaggio nel secondo e terzo quarto rimanendo sempre lucidi sia in attacco che in difesa e rispondendo ai tentativi di recupero degli avversari trainati da un ispiratissimo Monacelli.

È stato proprio Monacelli a mettere in grande difficoltà Chieti nell’ultimo quarto, 10 minuti punto a punto. Un calo nella precisione offensiva degli ospiti, alcuni errori e fischi a sfavore consentono ai padroni di casa di rientrare in partita. Il quarto quarto si chiude in perfetta parità sul 68-68 e si va all’overtime. 5 minuti di grande intensità, un botta e risposta tra Matelica e Chieti, i teatini schierano in campo Di Giandomenico (sostituito nel finale da Alba), Mennilli, Samija, Berlic e Pelliccione. Tutti fondamentali i teatini negli ultimi 5 minuti. Ma quando a 7 secondi dal termine, Pelliccioni, capitano di Matelica, mette a segno la tripla a tabellone del +2, l’impresa sembra diventata impossibile. Coach Castorina chiama time out e decide di effettuare la rimessa in attacco. Pelliccione passa la palla a Berlic, oltre la linea da 3 punti, che si prende il tiro e realizza il canestro più importante della gara a 3 secondi dal termine. Si chiude 78-79.

In evidenza un’importantissima prova di squadra per Chieti. Migliori realizzatori dell’incontro Dominik Samija, 21 punti, Paolo Pelliccione, 20 punti, e Marco Di Giandomenico con 18 punti per Chieti mentre per Matelica migliore in campo sicuramente Lorenzo Monacelli, con 27 punti, seguito da Donaldson con 16. La Magic torna a Chieti con una vittoria importantissima che significa consapevolezza e da la spinta giusta per continuare a lavorare sodo, migliorarsi sempre di più e, come ha detto il capitano Pelliccione nell’intervista pubblicata, a diventare una squadra con la s maiuscola.

Parziali: 16-20; 28-43; 45-57; 68-68; 78-79.

Matelica: Cocciale n.e., Monacelli 27, Donaldson 16, Vissani 12, Di Grisostomo 4, Boffini 4, Gattesco n.e., Pelliccioni 6, Poeta n.e., Strappaveccia n.e., Laguzzi 9. Coach: Cecchini.

Chieti: Pelliccione 20, Di Giandomenico 18, Alba, Scanzano n.e., Mennilli 9, Samija 21, Berlic 8, Torlontano n.e., Masciulli, Secondino n.e., Vona 3. Coach: Castorina.

Pagina Facebook Magic Basket Chieti

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: