Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Prima gioia stagionale per il Vasto Basket, coach Ambrico ''Contento per l'atteggiamento della squadra''

Primo referto rosa per la Generazione Vincente Vasto Basket nel campionato di Serie C Gold. Dopo tanti giorni di attesa finalmente si torna a sudare sul parquet di Via dei Conti Ricci. Una domenica particolare, la prima senza Vincenzo Dipierro in campo ma in veste di preparatore atletico. C'era attesa nel vedere la squadra con i nuovi elementi sul rettangolo di gioco. Anche in cabina di regia uno staff tecnico nuovo, con un Gianpaolo Ambrico chiamato a regalare la prima gioia ai tifosi biancorossi E cosi è stato.

La cronaca:
Partenza coast to coast tra le due squadre, il primo canestro della stagione porta la firma di Andrea Morresi che da tre punti punisce la difesa avversaria. I pesaresi, guidati da Andrea Gianpaoli, tengono testa ai locali che battagliano con Paul nell'area pitturata e con un super Goran Oluic che coadiuvato da Giandomenico Ucci prova ad allungare il passo ma Pesaro non molla di un centimetro e chiude la prima frazione di gioco sul +3 (17-20). Il secondo quarto parte con una tripla di Oluic in serata di grazia (saranno 29 i punti al termine della gara) che riporta in parità la gara. E' il turno di Andrea Marino, dopo mesi di stop forzati a causa di un infortunio, torna in campo circondato dall'applauso e dal calore di casa sua. Lovatti in cabina di regia muove le palla come se fosse un giocoliere, effettua giocate di alta classe da far stropicciare gli occhi ai presenti Con una bomba da casa sua del nostro play si va all'intervallo con un vantaggio di 8 pt.

Alla ripresa ci pensa Goran: il lungo Vastese sale in cattedra con delle giocate di ottima fattura , prende per mano la squadra e piazza un nuovo break, colmato tempestivamente dagli ospiti che grazie a Crescenzi arrivano a colmare il gap riducendolo ad 1 solo punto. Ultimo quarto che porta la firma di ?ukasz Paul. Il gigante polacco fa sentire la sua stazza piazzando canestri pesantissimi e dettando legge a rimbalzo. Pesaro combatte ma capitan Di Tizio mette al sicuro il risultato con altri due punti, consegnando la vittoria alla Ge.Vi. Vasto Basket.

Soddisfatto coach Ambrico che al termine della gara dichiara: "È stata una partita dura come ci aspettavamo, sapevamo che per vincere dovevamo mettere in campo tanta voglia e determinazione e nonostante gli acciacchi fisici che non ci hanno permesso di allenarci mai al completo durante la settimana siamo riusciti a portare a casa la vittoria. Contento per l’atteggiamento avuto da tutta la squadra. Abbiamo ancora tanto da migliorare ma siamo sulla strada giusta."

Archiviata la gara di ieri, testa subito a domenica prossima. La Vasto Basket viaggerà in terra marchigiana, sponda Falconara attualmente a 0 pt in classifica. La Vasto Basket vuole continuare a crescere e dire la sua in questo campionato molto difficile.

Ge.Vi.Vasto Basket – Bramante Pesaro 67-61 (17-20/36-33/51-50/67/61)

Vasto Basket
: Morresi 7, Frattoloso ne, Marino 5, Di Tizio 4, Lovatti 9, Ucci 8, Oluic 29, Lukasz 9, Delle Donne ne, Maggi ne, Peluso G., Peluso A. ne. All. Ambrico

Pesaro: Giampaoli 14, Benevelli, Ricci, Gnaccarini 8, Crescenzi 10, Bertoni 2, Centis 19, Alessandrini 2, Mujakovic 0, Basso 6. All. Nicolini

Fonte: ufficio stampa Vasto Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: